Italiani in America – Un fotografo pugliese al CES 2022 a Las Vegas

Italiani in America – Un fotografo pugliese al CES 2022 a Las Vegas

INTRODUZIONE

italiani in america

(Intervista ad uno degli Italiani in America che rappresentano l’Italia al CES)

In questo articolo vi parlerò di un pugliese, adelfiese nello specifico. Uno tra italiani in America che è andato in veste di fotografo per collaborare per un noto business emergente pugliese, chiamato HRCoffee.

Avere l’opportunità di essere parte del CES 2022, come staff member, non è solo un evento singolare, che dura circa 4 giorni, ma ha dato lui la possibilità di fare esperienza di vita in Las Vegas e New York.

Sto parlando di Nunzio Santoro, un noto fotografo pugliese, professionista di soli 30 anni, che oggi intervisterò per condividere la sua esperienza di vita all’estero.

Grazie Nunzio per aver accettato, di rispondere a questa intervista. Potete trovarlo su Instagram e seguirlo su questo link.

“Ciao Nunzio, innanzitutto, come hai avuto l’onore e la fortuna di partecipare ad un evento così importante come il CES 2022?”

ces 2022

Ho avuto il piacere e la fortuna di partecipare a questo evento mondiale grazie ad una startup pugliese (una tra le 44 startup italiane presenti in fiera) che mi ha affidato il compito di raccontare, attraverso la fotografia e il racconto video, questa esperienza.

“Vuoi spiegare in sintesi cose è questo evento a chi non lo conosce? e come ti ha influenzato il fuso orario?”

Il CES è l’acronimo di “Spettacolo internazionale di elettronica di consumo”, ovvero è un show dove vivi e provi letteralmente il futuro.

Vengono esposte tecnologie di vario genere e ambito, che spazia dall’intrattenimento alla medicina passando per la domotica ai robot umanoidi.

La fiera è divisa in varie macro aree, ogni padiglione ospita centinaia di aziende e startup.

Quest anno causa covid alcuni grandi nomi come Amazon, Google, Meta non erano presenti ma altri come Sony, Lg e Samsung c’erano.

Dopo lo stop dell’anno scorso si è ritornati in presenza e l’America ha dato l’esempio che un evento dalla portata mondiale, con i giusti accorgimenti e prevenzioni, si può realizzare.

Il viaggio è stato abbastanza lungo, da Bari abbiamo preso l’aereo per Roma e li ne abbiamo preso un altro per New York.

Una volta a New York abbiamo subito il primo fuso orario, ovvero sei ore in meno rispetto all’orario italiano e una volta li l’orologio è tornato di tre ore ancora indietro appena siamo atterrati a Las Vegas.

Il tutto si è risolto in uno/due giorni. All’andata c’è sempre l’adrenalina che ti tiene sveglio il più possibile; il problema è il ritorno. (ride)

italiani in america

“Da italiano in America, come è stato vivere questo evento? Le dinamiche di lavorare in un ambiente diverso da quello italiano?”

Da persona molto “nerd” è stato come andare in vacanza al Paese dei Balocchi.

Ho vissuto l’intero evento in continua meraviglia; ovunque ti giravi trovavi una novità, un’innovazione e avevo una fame di curiosità che non mi era mai capitata prima d’ora.

Ho camminato in cinque giorni quasi centoventi chilometri e non mi sono mai sentito stanco, avevo sempre voglia di scoprire e mi sentivo in dovere di far vedere (attraverso foto e video) alle persone in Italia ciò che stavo vedendo e provando io. Spero di esserci riuscito.

“Come è Las Vegas? Che sensazioni ti ha dato essere uno degli italiani in America? “

Las Vegas per me è la Walt Disney degli adulti. Ci sono i più grandi Hotel del mondo con all’interno i più grandi casinò.

Ogni Hotel è basato su un tema, sulla Las Vegas boulevard (via principale della città) puoi trovare letteralmente l’antica Roma, i canali di Venezia, la Tour Eiffel, la Statua della Libertà e altri monumenti storici mondiali.

Las Vegas è una città che non dorme mai, capita molto spesso di perdere il senso del tempo.

Da italiano mi sono sentito quasi a casa; nel senso che non solo a Las Vegas ma anche a New York ho ritrovato un po’ di Italia ovunque.

Ho trovato parecchi italiani li a lavorare, soprattutto per quanto riguarda il cibo. Poi trovi le grandi griffe italiane dappertutto e capisci che l’Italia all’estero è molto apprezzata e questo ci dovrebbe far riflettere.

“Cosa si possono aspettare di trovare prevalentemente a Las Vegas? Quali opportunità pensi che offre?”

Casinò. A Las Vegas trovi ad ogni angolo dei casinò. E’ una città che vive prevalentemente di questo.

Ci sono dei veri e propri pellegrinaggi di americani e non solo che puntualmente almeno una volta l’anno vanno a “buttare” i loro soldi e risparmi li.

E’ una città che offre di conseguenza altri svaghi come i vari nightclub, strip club, show di vario genere. Fa sorridere che nella “città del peccato” si realizzi ogni anno una fiera della tecnologia.

“Mi hai menzionato della grande presenza dei Casino in questa città?” Come pensi abbia influenzato gli abitanti di questa città?

Per gli abitanti e soprattutto per gli Hotel che li possiedono, i casinò sono delle galline dalle uova d’oro.

Negli anni grazie a questi introiti la città sta crescendo sempre più e sempre più hotel extra lusso si stanno costruendo.

Non ci dimentichiamo che Las Vegas si trova in mezzo al deserto del Nevada e l’unica maniera per far vivere queste città (Dubai è un altro esempio) è quella di dar ai turisti qualcosa che nelle altre città non possono trovare.

italiani a las vegas

“Hai avuto anche l’opportunità di vedere New York. Hai altre esperienze e impressioni che vorresti condividere?”

A New York purtroppo sono stato mezza giornata ma è bastata per farmi una idea.

Anche in questo caso quando sono salito dai scalini della metropolitana sono rimasto a bocca aperta.

Ho visto una New York in una veste quasi inedita, di domenica mattina con la neve e con il problema del covid.

Una città quasi deserta. Sono riuscito a percorre quasi tutta Manhattan a piedi e ho visto le principali attrazioni da Central Park a Wall Street.

Il luogo però dove ti fermi e hai una strana sensazione è a Ground Zero. Qui ti viene la “pelle d’oca”, non si può raccontare a parole ma bisognerebbe andarci per capire.

Per quel poco che ho visto e assaporato ho avuto l’impressione che New York a mio parere è una città che ti può far vivere il cosiddetto “sogno americano”.   italiani a new york

“Tu sei un bravissimo fotografo in puglia. Hai costruito, sin da piccolo la tua professionalità e conoscenza e hai lavorato con grosse realtà aziendali.

Ho personalmente avuto l’onore di essere testimone di tutto questo.”

E’ una passione che si è alimentata negli anni soprattutto con l’incontro di persone che hanno creduto in me e mi hanno aiutato a crescere.

La strada è ancora molto lunga ma sicuramente in salita. Mi auguro di poter vivere ancora tante avventure in giro per il mondo e di poter continuare a raccontare storie attraverso l’uso della fotografia e del video.

fotografo bari

Cosa ti sentiresti di dire ai giovani che vorrebbero intraprendere la stessa carriera in Italia o in America?”

L’unico consiglio che posso dare ai giovani è quello di buttarsi, di sperimentare, di coinvolgere e lasciarsi coinvolgere.

“Dove possiamo cercarti per richiedere i tuoi servizi?”

In attesa della costruzione di un sito è possibile contattarmi tramite mail nunziosan911@gmail.com o nei social come Facebook e Instagram

CONCLUSIONE

italiani in america

Ti ringrazio Nunzio Santoro per avermi dato l’opportunità di intervistarti e il permesso per condividere le foto e video dell’evento.

E’ stato molto interessante ascoltare la tua esperienza. Penso possa essere molto utile, conoscere l’esperienza di uno tra gli italiani in America, per aiutarci a comprendere meglio cosa aspettarsi quando ci si vuole viaggiare / vivere / lavorare a Las Vegas e New York.

Mi piace condividere esperienze reali e che possono ispirare il prossimo.

Quali sono state le vostre esperienze in America? Condividetele con noi! Se avete una esperienza che vorreste raccontare al pubblico di questo blog, contattatemi tramite il from di contatti nel mio blog. Vi risponderò al più presto.

Per vedere più in dettaglio le foto e i video di questa esperienza, scattate e riprese da Nunzio Santoro, puoi seguire i 3 link successivi:

Questo è il video in timeshift di tutta la fiera:
 Album della fiera: Fotografo Nunzio Santoro:
Album di Las Vegas e New York di Nunzio Santoro (Italiani in America):

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail