prepararsi ad un colloquio di lavoro

In questo articolo vi spiegherò come prepararsi ad un colloquio di lavoro , per raggiungere il vostro obiettivo principale.

Innanzitutto è fondamentale analizzare step by step cosa un colloquio richiede

E’ importante spiegare gli step coinvolti in un colloquio,  per poi analizzare come prepararsi ad ogni evento che vi si presenterà.

Prepararsi per un colloquio, inizia dalla ricerca iniziale del lavoro e quindi dall’analisi della descrizione del lavoro, le responsabilità richieste, eventuali link presenti che riportano ad un sito web aziendale da visionare.

DA QUANTI STEP E’ FORMATO UN COLLOQUIO DI LAVORO?

Un colloquio può essere formato da 2 o più step, dipendentemente dall’azienda dove applicate. Di solito un azienda di piccole-medie dimensioni svolge l’intera procedura selettiva in 2 diversi colloqui, quello conoscitivo e quello tecnico.

Altre aziende di medie – grandi dimensioni svolgono gli stessi colloquio anche in 3-4 steps. Questo accade per esempio in aziende come Google, Spotify. Meta, Amazon.

Questi step sono suddivisi appunto dal colloquio conoscitivo, da un primo colloquio che analizza il problem solving del candidato, ad un altro più tecnico.

In alcuni casi ci sarebbe anche un quarto per accertarsi delle conoscenze linguistiche, se necessario e fondamentale per la posizione pubblicizzata.

COME RICERCARE LAVORO PRIMAD I PREPARARSI AD UN COLLOQUIO?

colloquio di lavoro come prepararsi

Per ricercare lavoro ci sono molti sistemi a disposizione tra cui:

  • Inviare il curriculum online alle agenzie di reclutamento
  • Di persona il curriculum alle stesse agenzie
  • Creare un profilo Linkedin, Glassdoor, Indeed Jobs e inviare le candidature a direttamente alle aziende tramite email e sezione contatti dei loro siti web corrispettivi

Il Curriculum vitae deve essere targettizzato per ogni candidatura che fate.

Non è consigliabile mandare lo stesso curriculum a tutte le aziende. Per questo è fondamentale leggere bene le job description e le mansioni riportate nell’ offerta lavorativa.

L’invio della lettera di presentazione è anche uno strumento sottovalutato molto che le aziende apprezzano.

E’ il modo con cui l’aziende inizia a comprendere chi sei e la tua motivazione

Se fatto bene può essere un enorme vantaggio rispetto agli altri candidati che invece non lo inviano.

DOPO AVER INVIATO IL PROPRIO CURRICULUM, QUANTO TEMPO CI VUOLE PER ANALIZZARE E RICEVERE UNA RISPOSTA ?

Dai 2-3 giorni a pochi mesi in altri casi anche 1 o più mesi. Alcune volte le aziende decidono di attendere prima di avviare la revisione delle candidature, per cui è importante essere pazienti.

Non è consigliabile ricontattarli in questa prima fase.

Un ottimo strumento che può facilitare il processo di monitoraggio delle vostre candidature, sarebbe di crearvi un file Excel, dove scrivere il nome dell’azienda, la data di applicazione, data in cui ci si è contattati, fase del colloquio e opzionale anche la RAL richiesta / offerta

QUANTI CV RICEVE UNA AZIENDA IN MEDIA, IN ITALIA?

prepararsi ad un colloquio di lavoro

La risposta varia a seconda delle dimensioni dell’azienda.

Una piccola azienda riceve in media dai 5 ai 20 curriculum, mentre in aziende medie – grandi , ricevono anche molto oltre i 100 curriculum

COME VENGONO ANALIZZATI I CURRICULUM QUANDO I CANDIDATI SONO MOLTI?

Le agenzie di reclutamento per far fronte alla prima scrematura di centinaia di candidature, proseguono con la scansione dei curriculum per keyword.

Per questo motivo è importante targettizzare ottimamente la propria candidatura per l’offerta di lavoro richiesta con le keyword richieste.

SU COSA PREPARARSI AD UN COLLOQUIO DI LAVORO?

Bisogna prepararsi sulle soft e sulle hard skills.

Le cosiddette soft skills misurano in poche parole l’attitudine, la leadership, la flessibilità, comunicazione del candidato e la propensione di lavorare in un team e con la cultura aziendale specifica.

LA JOB DESCRIPTION , LE ABILITA’ ED ESPERIENZE RICHIESTE PER UN COLLOQUIO

colloquio di lavoro come prepararsi

Leggere attentamente la descrizione dell’offerta lavorativa, permette non solo la consapevolezza di come ci si incontra con le esperienze richiesta, ma di enfatizzare e pianificare il nostro colloquio per dimostrare la adesione a quanti più requisiti possibili.

Conoscere bene quale siano le abilità ed esperienze richieste ci permetterà di pianificare la nostra preparazione in modo tale da essere più confidenti durante il colloquio di lavoro.

COME VERSTIRSI AD UN COLLOQUIO?

Il modo in cui vestirsi ad un colloquio dipende dalla mansione di lavoro per cui ci si è candidati.

E’ possibile comprendere queste informazioni spesso anche dal sito aziendale, visionando appunto la galleria foto scattate durante i meeting aziendali.

Mentre alcune professioni lavorative richiedono un abbigliamento più casual, altre richiedono tassativamente l’utilizzo di costumi o addirittura abbigliamento specifico.

L’IMPORTANZA DEL BODY LANGUAGE (LINGUAGGIO NON VERBALE)

Secondo le percentuali di Mahrabian, il 55% dell’efficacia dipende dal linguaggio non verbale.

Il tono di voce, rappresenta il 38% e quello che si dice solo il 7%.

L’IMPORTANZA DELL’ESPERIENZA IN UN COLLOQUIO DI LAVORO

colloquio di lavoro come prepararsi

A parità di qualità di curriculum, un candidato con più esperienza commerciale di lavoro nel settore è molto più valutato rispetto a chi ne ha meno.

Nel caso tu sia un neolaureato o diplomato, sarà fondamentale ottenere quella esperienza a tutti i costi per competere nel mercato del lavoro.

Renderà molto più semplice e appetibile il vostro curriculum in futuro.

Sarà molto più semplice, sia trovare lavoro, che cambiare azienda in futuro nel caso lo volessi.

COSA FARE SE NON CI SI HA ESPERIENZA ED E’ IL VOSTRO PRIMO IMPIEGO?

Se non avete esperienza lavorativa è consigliato fare esperienza all’estero per qualche anno.

Sarà molto più facile trovare in futuro lavoro in Italia, avendo un esperienza internazionale.

La conoscenza della lingua inglese è diventato oggi uno dei requisiti più richiesti ed importanti per lavorare e fare carriera in un azienda di media – grande dimensioni.

COSA FARE SE NON RIESCO A OTTENERE IL POSTO DI LAVORO DESIDERATO?

trovare lavoro

Fondamentale è non demordere, essere determinati e accettare un no.

Solo grazie al fallimento, riusciremo a imparare dagli errori. Fare i colloqui sarà una palestra per il nostro cervello.

Nella mia personale esperienza, fallire a tanti colloqui, mi ha permesso di acquisire la confidenza e migliore capacità di rispondere in maniera più intelligente alle stesse tipologie di domande.

Questo perché ho avuto modo di prepararmi a fondo sulle stesse, lavorando meglio sul pitch di me stesso.

CONCLUSIONE

Svolgere un colloquio di lavoro richiede la capacità di saper vendere bene se stessi.

Con la pratica, questo verrà semplice.

Mi auguro che questo articolo possa incoraggiare molto di voi.

Cosa avete imparato dallo svolgimento dei colloqui di lavoro.

Cosa pensate che possa essere utile per garantire il successo? Sono curioso di leggere i vostri commenti.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail