colloquio conoscitivo

Prepararsi efficacemente ad un colloquio conoscitivo, richiede impegno e strategia.

In questo articolo vi spiegherò come prepararsi impeccabilmente ad un colloquio di lavoro.

Quando si è alla ricerca di lavoro ed aver applicato per le posizioni desiderate è possibile che riceverete una mail oppure una chiamata per fissare un colloquio conoscitivo.

In questo caso, nella maggior parte dei casi dovrete affrontare diversi step:

  • Il colloquio conoscitivo
  • Il colloquio tecnico

La prima tipologia è un intervista che ha lo scopo di conoscere te come persona, le soft skills, la tua educazione e le esperienze lavorative.

E’ uno step altamente importante come per conoscere le tue abilità comunicative, di ascolto e di rapporto interpersonale.

E’ importante, comprendere la tua comprensione della realtà aziendale dove lavorerai, le condizioni lavorative e la cultura aziendale.

Inoltre, vengono discusse alcune potenziali incongruenze, o punti di attenzioni che sono emersi dal tuo curriculum vitae.

La seconda tipologia, invece, ha lo scopo di comprendere l’ allineamento del candidato alle abilità e alle competenze aziendali.

COME PREPARARSI AL COLLOQUIO CONOSCITIVO

colloquio conoscitivo

In maniera tale da prepararsi efficacemente ad un colloquio di lavoro, in vista dei potenziali 2 step, è importante prepararci strategicamente su quello che ci verrà chiesto.

Innanzitutto, come prima step, dovete informarvi bene dell’azienda per il quale lavorerete.

La maggior parte delle aziende possiede un sito web professionale, dove sono presenti i servizi, i prodotti creati e la loro visione e obiettivi raggiunti.

Sarebbe impressionante dimostrare di conoscere queste informazioni, in sede di colloquio.

E’ inoltre utile leggere attentamente la descrizione lavorativo, comprendente appunto le competenze richieste e le mansioni di lavoro svolte.

Rifletti su quali abilità attualmente possiedi e come giustificare quelle che non possiedi o in maniera non sufficiente in caso di domanda durante il colloquio.

Sarebbe utile comprendere quanto sia importante la conoscenze delle stesse prima di essere assunto e se ci sono opportunità di traning “on the job” (un periodo di onboarding, di affiancamento).

Se ci sono dei gap, incongruenze, punti di riflessioni che potrebbero saltare all’occhio del reclutatore, gioca in anticipo e prepara una risposta intelligente per le stesse.

ALTRETTANTO IMPORTANTE

Vestirsi appropriatamente alla posizione lavorativa che coprirai in sede di colloquio, è un altro aspetto da non sottovalutare.

Lo stesso vale con il saluto, la stretta di mano e il contatto visivo.

Conoscere bene le competenze e mansioni del lavoro che è richiesto, aiuterà a pianificare una strategia di preparazione, per rispondere ad eventuali domande ed esercizi in sede di colloquio.

Approfittatene per studiare, ancor prima di essere chiamati per un colloquio, quegli argomenti teorici e pratici che vengono comunemente chiesti.

Se non hai amici nel tuo stesso settore che possono aiutarti, vedi su internet , soprattutto su Glassdoor, quali sono le domande comunemente richieste per quella posizione, azienda o nel settore in generale.

Mostratevi calmi, entusiasti e focalizzati, non disperati, ansiosi e stressati.

Queste emozioni sono visibili facilmente con il linguaggio non verbale.

Ricordatevi che in ogni fase di colloquio, vi è richiesto se avete delle domande per il datore di lavoro.

Preparatevi delle domande che dimostrino il tuo interesse e motivazione alla posizione lavorativa.

Una domande del tipo “Come viene svolto il processo di onboarding di un nuovo assunto? C’è la possibilità di essere affiancati e di ricevere training durante il primo periodo di impiego?” è un ottima domanda.

Oppure “Quante persone fanno parte del team di lavoro nella posizione di …? Come è strutturata nella vostra azienda, una giornata tipo?”.

Dire di non avere domande, non è assolutamente positivo e potrebbe lasciar passare in alcuni casi, un non interesse nella posizione da parte vostra.

L’IMPORTANZA DI FARE ESPERIENZA NEI COLLOQUI DI LAVORO

colloquio conoscitivo

Questa preparazione può sembrare tediosa inizialmente, ma sarete sempre più preparati in futuro, man mano che fate esperienza dei colloqui di lavoro.

Ben venga se più volte non siete scelti per la posizione a cui avete applicato. Più volte svolgerete la tipologia di colloqui nel vostro settore, maggiore sarà la tua preparazione, sicurezza e confidenza a quelli futuri.

La determinazione è fondamentale per raggiungere il successo sperato.

COSA FARE SE IL COLLOQUIO DI LAVORO E’ ANDATO MALE?

colloquio conoscitivo

Nel caso in cui non siete chiamati successivamente al completare di tutte le fasi del colloquio di lavoro, oppure nel caso riceveste notifica di non essere stati scelti in questa occasione, sentitevi liberi di contattare l’azienda per ricevere dei feedback.

I feedback sono importanti per comprendere cosa è andato storto durante i colloqui.

Per comprendere su cosa potresti lavorare in futuro per migliorare le lacune che si sono presentate inizialmente.

Applicare a più lavori e fare esperienza nei colloqui sarà molto importante nella tua carriera lavorativa.

Ti permetterà di approcciare con molta più confidenza e sicurezza i futuri colloqui che ti si presenteranno nella vita.

Nella mia esperienza personale, ho svolto molti colloqui conoscitivi.

Ogni colloquio mi ha permesso di imparare non solo quali sono le domande più comunemente richieste, ma di mostrare più confortevolmente un linguaggio non verbale piu sicuro e positivo.

Conoscere le domande più comunemente richieste, mi ha anche permesso di rispondere più elaboratamente alle stesse, dimostrando confidenza e competenza ancora prima di essere assunto.

CONCLUSIONE

colloquio conoscitivo

La preparazione è l’arma più importante che potete utilizzare per affrontare con successo un colloquio di lavoro.

Seguendo i consigli spiegati in questo articolo, ti permetterà di ottenere la posizione lavorativa da te desiderata.

Succederà con certezza, che sia oggi o in futuro.

Chi molla perde, chi non molla vince. Questo detto vale nella vita ma soprattutto nei colloqui!

Spero che questo articolo possa avervi dato informazioni utili per preparare i vostri futuri colloqui lavorativi.

Quale è stata la vostra esperienza in merito? Cosa altro suggerite potrebbe essere utile per superare i colloqui di lavoro?

Discutiamone.

ARTICOLI CORRELATI

Le domande chieste spesso in un colloquio di lavoro

Come prepararsi per un colloquio di lavoro in inglese

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail