INTRODUZIONE

Lavorare in Inghilterra dopo la Brexit è diventata più complesso, a causa del cambiamento dei requisiti di introduzione nel mondo del lavoro.

In questo articolo cercherò di rispondere in maniera esaustiva, per fornire una guida pratica sul come lavorare in Regno unito dopo la Brexit e sul come avviare la procedura burocratica per il trasferimento.

COME LAVORARE IN REGNO UNITO DOPO LA BREXIT SENZA VISA?

Coloro che erano in Regno Unito (UK), prima del 30 Giugno 2020, potevano applicare per il cosiddetto Pre Settle Status, che permette di vivere e lavorare in Inghilterra ed il Regno Unito per 5 anni.

Per coloro, che invece hanno vissuto per almeno 5 anni, possono applicare per il Settled Status, che permette di vivere e lavorare nel regno unito per sempre, di accedere alla pensione statale e accedere ai pubblici servizi.

Tutti gli altri, devono richiedere un visto di lavoro, svolto con un sistema di immigrazione a punti.

CON QUALE VISTO E’ POSSIBILE LAVORARE IN UK DOPO LA BREXIT?

lavorare in inghilterra dopo brexit

I visti, con cui è possibile applicare, sono suddivisi da 4 “Tier”. Lo Start Up Visa ( Tier 1), lo Skilled Workers Visa (Tier 2),lo Student Visa (Tier 4) e il Temporary Worker Visa ( Tier 5)

L’Inghilterra, oggi incoraggia l’ingresso dei lavoratori qualificati, soprattutto dove c’è carenza di impiegati (nel settore sanitario, educativo, per esempio).

In questo caso è richiesto un visto specifico (Skilled Working Visa).

Per lavorare in Uk bisogna raggiungere un punteggio minimo nel sistema di immigrazione a punti, che dipende dal visto specifico a cui stai applicando

COME OTTENERE LO SKILLED WORKERS VISA DOPO LA BREXIT

Per ottenere questo visto è necessario:

Poter lavorare per un datore di lavoro approvato dall’Home Office.

Avere un certificato di sponsorizzazione da parte del datore di lavoro con informazioni relative al ruolo offerto

Fare un lavoro presente nella lista dei lavori (cercare il codice corrispondente a 4 cifre del lavoro qui).

Lo stipendio minimo, che dipende dal “GOING RATE” che è il minimo relativo alla specifica posizione secondo questa lista .

COME OTTENERE LO STUDENT VISA (VISTO STUDENTE) DOPO LA BREXIT

Puoi ottenere il visto studente se hai almeno 16 anni e vuoi studiare per un corso di studi in Inghilterra.(Oppure il Child Student Visa se hai meno di 16 anni)

Non hai bisogno del visto se il corso è di massimo 6 mesi presso gli istituti accreditati in UK.

Per studi che non superano gli 11 mesi è possibile richiedere il visto di studio temporaneo (Short Term Study Visa).

Attenzione a notare che dopo la brexit il costo dei corsi di studio sono aumentati, facendo ora parte della categoria degli internazionali.

<iframe sandbox=”allow-popups allow-scripts allow-modals allow-forms allow-same-origin” style=”width:120px;height:240px;” marginwidth=”0″ marginheight=”0″ scrolling=”no” frameborder=”0″ src=”//rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=779482-21&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=as_ss_li_til&asins=B083PXLHDT&linkId=5ac69d193d88715b79c6fa67a8f2fcc8″></iframe>

COME OTTENERE LO START UP VISA

lavorare in Inghilterra dopo brexit

E’ possibile applicare allo Start Up Visa, nel caso in cui si ha un idea innovativa e creare la propria imprese in Uk.

Per fare ciò è necessario rispondere ad alcuni prerequisiti fondamentali:

  • L’idea di business deve essere innovativa e diversa da quello presenti attualmente nel mercato
  • Avere almeno 18 anni di età e dimostrare la conoscenza della lingua inglese.
  • Avere un minimo di £1270 nell’ account bancario nei 28 giorni consecutivi prima di applicare al visto.

Questo è necessario per garantire di poter vivere e mantenersi durante lo stabilimento dell’azienda in Regno Unito.

COME OTTENERE IL TEMPORARY WORKER VISA ( VISTO TEMPORANEO DI LAVORO ) DOPO LA BREXIT

Puoi applicare per il visto temporaneo nel caso in cui dovessi lavorare per alcune categorie di lavoro temporaneamente.

La durata dipende appunto dalla tipologia di lavoro che sarà svolto.

E’ necessario applicare almeno 3 mesi prima della data di inizio del lavoro in Regno Unito ed essere sponsorizzati dalla azienda per il quali ci si lavorerà.

Bisognerà dimostrare anche la possibilità di potersi mantenere durante il periodo di permanenza lavorativo.

COSA SIGNIFICA CHE IL DATORE DI LAVORO DEVE FARE DA SPONSOR?

Significa che l’azienda per il quale devi lavorare deve possedere la licenza sponsor, per impiegare lavoratori internazionali.

Non tutte le aziende possiedono questa licenza (è molto probabile che queste siano possedute da aziende grandi e internazionali).

I REQUISITI DI PUNTEGGIO PER L’IMMIGRAZIONE NEL REGNO UNITO

lavorare in inghilterra dopo brexit

Per poter lavorare in Regno unito dopo la Brexit è necessario verificare la propria identità tramite un App chiamata “UK immigration: ID Check“, come parte del processo, oppure ad un centro visti idoneo.

Sarà necessario pagare una quota di iscrizione e, nel caso in cui rimanessi oltre i 6 mesi anche una tassa di supplemento sanitario, che ti permetterà di accedere all’NHS, ovvero il sistema sanitario inglese.

Il punteggio dipenderà da diversi fattori tra cui:

  • Dalla vostra qualifica. Un laureato con dottorato ha grandi vantaggi rispetto agli altri.
  • Dal lavoro che vi è offerto, specialmente se è un lavoro richiesto in Inghilterra.
  • La conoscenza della lingua inglese dimostrata con IELTS, TOEFL, etc.
  • Dallo stipendio offerto (che non deve essere inferiore a £25600 in molti casi).

Il numero massimo di punti raggiungibile è di 70 punti.

LO STIPENDIO MINIMO PER ESSERE ACCETTATI

I concetti principali per comprendere lo stipendio minimo richiesto sono i seguenti:

  • Stipendio minimo di £25600
  • Going rate
  • Dimostrare di potersi mantere nel regno unito
  • Tipologia di lavoro offerto e di bisogno nel regno unito

Lo stipendio minimo generale che deve essere £25600, ma questo varia molto in base al GOING RATE, precedentemente spiegato, che sarebbe lo stipendio minimo in base alla tipologia di lavoro offerta (che può appunto variare e superare i £25600 iniziali).

Se per esempio avete ricevuto un offerta di lavoro nell’ NHS, sarà molto probabile che lo stipendio minimo non sarà maggiorato, rispetto ad un altra posizione dove il going rate potrebbe segnare lo stipendio minimo anche sopra i £30000.

In base alla tipologia specifica di visa a cui applicherete, sarà anche richiesto come requisito minimo finanziario, di possedere di una determinata quantità di soldi nel proprio conto bancario.

Per uno studente che applica per lo student visa per studiare a Londra, viene richiesto un requisito finanziario minimo di £1334 al mese per mantenere se stesso, che varia a £1023 al mese in altre città.

Questo requisito varia per coloro che applicano per il visto di lavoro.

In questo caso è richiesto di avere £1,270, sul proprio conto bancario, 28 giorni prima di iniziare a lavorare.

I LAVORI RICHIESTI DOVE C’è CARENZA DI PERSONALE IN REGNO UNITO

lavorare in inghilterra dopo brexit

I lavori dove c’è carenza di impiegati sono rappresentati nella tabella in questo link.

Per queste professioni, il salario minimo offerto può anche essere l’80% dello stipendio annuale richiesto nei requisiti.

In generale, il settore sanitario ed educativo, sono settori che incoraggiano  l’applicazione da parte di espatriati.

PUOI LAVORARE IN UK IN VISITOR VISA?

No, non puoi. E’ quindi necessario, che tu applichi per un Working visa se vuoi lavorare in UK.

QUALI REQUISITI SONO NECESSARI PER LAVORARE IN UK UNA VOLTA TRASFERITO

L’attivazione di un account bancario inglese, è necessario per iniziare a lavorare. Prima lo aprire e più facile sarà iniziare a lavorare, ricevere lo stipendio, pagare le utenze, chiedere in futuro un mutuo in Regno Unito.

E’ importante dichiarare la tua residenza al City Council, in quanto una volta in UK bisogna pagare mensilmente la cosiddetta Council Tax (una tassa che aiuta lo stato a pagare per i servizi che offre nel Regno Unito).

La richiesta del National Insurance Number, una tassa  che paghi per garantire una serie di benefici tra cui la pensione statale in Inghilterra.

E’ obbligatorio richiederlo ed un requisito fondamentale per lavorare in Inghilterra e in tutto il Regno Unito..

Dall’ inizio della Brexit, nel caso non possedessi il settled status o il pre settle status, è fondamentale pagare anche la cosiddetta Immigration Health Surcharge.

Dopo aver pagato questa tassa eccedente per la sanità inglese è possibile utilizzare l’NHS gratuitamente.

Alcune prestazioni come le prescrizioni, il dentista e la visita oculistica, non sono comprese tra i servizi gratuiti.

QUALI SONO I DOCUMENTI NECESSARI PER LAVORARE IN INGHILTERRA

Per lavorare in Inghilterra dopo la brexit è necessario possedere i seguenti documenti:

  • National Insurance Number (NIN)
  • Contratto di affitto
  • Conto bancario in Inghilterra
  • Visto (varia in base alla ragione per cui vuoi vivere , viaggiare o lavorare in Inghilterra)
  • Iscrizione all’AIRE

In questo articolo parlo nel dettaglio, passo dopo passo, per ottenere tutti questi documenti.

COME TROVARE LAVORO IN INGHILTERRA

Per trovare lavoro in Inghilterra è necessario innanzitutto, comprendere se questa posizione può o meno sponsorizzare il vostro Visto.

Dato che non tutte le aziende sono in grado di fare ciò, è importante monitorare ciò come primo obiettivo.

Successivamente potete trovare lavoro tramite le migliori piattaforme per la ricerca lavoro: LinkedIn, Reed.co.uk, Indeed.uk, NHS Jobs o direttamente il sito dell’azienda interessata.

In linea generale, le aziende più grandi potrebbero potenzialmente prevedere la possibilità di sponsorizzare il vostro visto.

NHS Jobs è il sito dove potete trovare tutte le proposte di lavoro per lavorare specificamente nel settore sanitario inglese.

CONCLUSIONE

lavorare in inghilterra

Spero di aver scritto una guida esaustiva sul come lavorare in UK dopo la brexit.

Avete bisogno di aiuto per la creazione di CV e Cover Letter lavorativi in Inglese, di consulenza lavorativa e career coaching?

Vi raccomando di dare un occhiata ai nostri servizi, offerti nella sezione Servizi di questo blog.

Lavorare in Inghilterra è tutt’ora una grande opportunità per molti italiani ed europei.

Tuttavia, è una scelta molto più costosa, rispetto al recente passato.

Come è stata la vostra esperienza di trasferimento per lavoro in Regno Unito? Quale è stata la vostra esperienza con l’iter burocratico?

Raccontatecelo nei commenti.

ARTICOLI CORRELATI

Cambiare mestiere per lavorare online nel 2022 – E’ possibile?

Come ottenere un IBAN italiano con N26 e altre banche

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail