INTRODUZIONE

Il blogger è diventata una professione a tutti gli effetti. diventare un blogger, full-time è possibile oggi.

In questa guida voglio infatti illustrarvi, in questa guida pratica, la mia esperienza quasi annuale con tutti gli alti e bassi e ciò che ho imparato fino ad adesso.

Diventare un blogger, richiede dedizione e perseveranza ed è da considerare come una vera e propria forma di imprenditoria.

E’ possibile guadagnare in diversi modi e forme con un blog, ma non c’è da nascondere che è un processo da considerare nel medio-lungo termine.

Guadagnare con un blog è possibile raggiungendo una community ben numerosa che si costruisce nel tempo, costruendo valore attorno ad una particolare nicchia.

Sono numerosi i casi di coloro, che sia in Italia, che ne mondo lavorano full-time e hanno lasciato il loro precedente lavoro dipendente.

Le potenzialità di guadagno con un blog sono infinite e il networking di gente che ti porta a conoscere è pure senza prezzo.

Per parlare ampiamente di questo argomento dividerò il tutto in più sezioni, con l’obiettivo di rappresentare una guida pratica azionabile da parte tutti i nuovi aspiranti blogger.

diventare un blogger

Contenuti nascondi

COSA SI FA NEL LAVORO DI BLOGGER?

Il lavoro di blogger è un lavoro che può essere svolto da remoto tramite un pc.

Tra coloro che hanno successo e lavorano a tempo pieno nel loro blog, c’è chi lavora come nomade digitale, viaggiando spesso in diverse nazioni.

Non è richiesto viaggiare, nella maggior parte dei casi o interamente. Tutto dipende da come un blogger preferisce organizzare la propria vita.

Questo lavoro, tuttavia, a detta di molti ti permette un migliore equilibrio vita-lavoro, in quanto è possibile lavorarci anche meno di 20 ore a settimana per mantenere e migliorare l’affluenza sul blog.

Inoltre, non è fondamentale avere conoscenze di programmazione per lavorare come blogger, tuttavia è utile possedere un approccio di apprendimento continuo.

Sono molte infatti le conoscenze che assimilerai lavorando e conoscendo sempre più affondo questo mestiere.

Tra le conoscenze che amplierai, infatti ci saranno quelle di web design e user experience, marketing, social media, SEO e la lista continua…

Sono conoscenze che assumerai nel tempo e che non escludono il fatto che tu possa iniziare, senza possederne alcuna e automaticamente sentirai il bisogno di conoscere volendo ottimizzare il tuo blog.

I guadagni di un blog, come per ogni business, non sono tangibili, in un periodo che va da 6 mesi a 1 anno, ma che progressivamente possono aumentare a dismisura potendo diventare la tua fonte principale di guadagno.

Ci vuole pazienza e dedizione e si consiglia di iniziare questo percorso avendo già un altro lavoro full-time e part-time nel frattempo che i guadagni superino consistemente quelli del lavoro dipendente.

E’ da menzionare anche che questo lavoro , una volta che da i propri frutti economici, può essere organizzato in maniera tale da poter usare i propri guadagni per delegare, i lavori più rognosi a terzi e concentrarsi su cio che ti piace.

diventare un blogger

Puoi addirittura lavorare con alcuni Freelancer per aiutarti a gestire, scrivere contenuti sul tuo blog.

Bisogna menzionare però che oggi, solo il 10% di chi lavora come blog è riuscito a guadagnare una consistente fonte di guadagno.

Questo perché anche se sembra ed è una professione bellissima, è molto impegnativa, specialmente nel primo anno-due in cui ci si inizia.

Molti abbandonano il blogging nel momento in cui dopo 6-8 mesi , non hanno scritto abbastanza e non hanno i visitatori che speravano…

Quindi è da precisare che nonostante potenzialmente possa essere un lavoro molto remunerativo, richiede molto lavoro e dedizione.

EQUILIBRIO VITA-LAVORO

Nonostante nel lungo termine il lavoro di blogger porta un buon equilibrio vita-lavoro, è tuttavia non comune che coloro sviluppano la propria community, hanno lavorato tantissime ore al giorno inizialmente, per creare contenuti di valore.

Molti blogger dichiarano quanto la loro vita sia cambiata, passando da un lavoro dipendente full-time ad un lavoro imprenditoriale dove loro stessi decidono le dinamiche di lavoro.

L’equilibrio vita-lavoro diventa più prominente nel momento in cui il business è ormai stabilito e nel tempo più passivo e parte del lavoro delegato a terzi.

diventare un blogger

DA DOVE INIZIARE PER CREARE IL TUO BLOG

Per iniziare a creare un blog di successo è importante decidere informazioni importanti come l’hosting, il dominio da comprare, la nicchia su cui scrivere e quale CMS utilizzare per creare il blog.

Il prezzo di avvio di un blog dipende appunto dall’hosting scelto, dal dominio comprato , dal CMS utilizzato e dalle funzionalità, temi premium comprati e utilizzati per creare il blog.

Un  anno fa, ho iniziato comprando l’hostiong con Bluehost, e ho comprato il dominio corrisberto.it, installato WordPress e customizzato il sito attorno alla nicchia scelta.

Bluehost è una delle soluzioni più valide e allo stesso tempo con prezzi competitivi rispetto ad altri come Siteground.

SCELTA DELL’ HOSTING

La scelta dell’hosting è importante per garantirvi un ottima qualità ed esperienza degli utenti. Tuttavia quando ci si inizia si cerca di risparmiare il più possibile ottenendo un buon fornitore di hosting.

Nel mio caso ho scelto Bluehost, un hosting provider molto raccomandato da molti.

Per quanto riguarda Bluehost, l’abbonamento è di 2.82 euro al mese.

In futuro quando il blog sarà più visitato e necessiterà di più potenza, capacità potrete o fare l’upgrade ad un piano premium, oppure considerare anche altri hosting plan competitivi.

come creare un blog

NON SO PROGRAMMARE, COME COSTRUIRE UN BLOG

Non c’è la minima necessità di saper programmare nel caso tu voglia iniziare a costruire il tuo blog.

Utilizzando WordPress nel tuo sito, potrai anche e semplicemente scegliere un tema di WordPress da modificare in base alle tue esigenze.

Sono presenti all’interno di WordPress, tantissimi temi gratuiti e molto validi per iniziare.

Tuttavia, è possibile comprare temi più professionali su altri siti come per esempio Envato Market.

Quando compri un tema professionale, di solito è presente nel file di readme, anche una guida su come installare correttamente quel tema sul tuo blog.

E’ possibile anche utilizzare web builder all’interno di WordPress, che ti danno più autonomia nel decidere il design del tuo sito.

Nel caso tu volessi assistenza, sia per quanto riguarda il design, che per quanto riguarda settare il tuo sito web su wordpress, puoi trovare professionisti su piattaforme di freelancing come Fiverr e Upwork, che possono svolgere il lavoro per voi in maniera molto economica.

Ci sono altre piattaforme molto importanti da considerare, per creare un blog, oltre a WordPress, che sono in grado di essere utilizzati da chiunque.

Queste piattaforme, sono chiamate Wix e Squarespace. Tuttavia non ho esperienza con questi 2 hosting provider per cui non mi allungherò ulteriormente per parlarne ulteriormente.

 

L’IMPORTANZA DI COSTRUIRE UN OTTIMA HOMEPAGE

Per attirare gente sul proprio sito, è importante che il design del sito sia bello e non fastidioso all’occhio degli utenti.

Il testo deve essere leggibile, le immagini e i bottoni devono rispettare il marchio del tuo blog.

L’esperienza dell’utente è molto importante. Un utente lascia in media un sito nel giro di 3 secondi.

In parole spicciole, hai 3 secondi per attirare l’attenzione di un utente a permanere e visitare ulteriormente il tuo sito.

A tutti coloro che vogliono cimentarsi in questo business, consiglio di pagare un tema premium di WordPress.

Altrimenti, è possibile contattare un esperto da pagare per installarlo e settare il design in base alle vostre esigenze di marchio e nicchia scelta.

creazione blog

PERCHE’ E’ IMPORTANTE COSTRUIRE UN BLOG PROFESSIONALE SIA GRAFICAMENTE CHE NEI CONTENUTI?

Considera il concetto in questa maniera:

Il design e la professionalità derivata dalla grafica e dalla esperienza sul sito di un utente , rende la persona curiosa dei tuoi contenuti.

Inoltre, se la persona è stata aiutata e ha ottenuto un valore aggiunto dal tuo articolo, lo condividerà e tornerà a leggere nuovi articoli da te.

Dei buoni contenuti sono fondamentali, ma un sito ottimizzato sia dal punto di vista grafico che dei contenuti, sarà un punto a favore nel tuo caso!

Un altro concetto , di cui ne parlerò ulteriormente  di seguito ed altrettanto importante è l’importanza di imparare a fare SEO.

La SEO ovvero, la Search Engine Optimization è la strategia che ti permetterà di essere o meno tra i primi risultati nei motori di ricerca.

 

COSA SAPERE SIN DALL’INIZIO PER MONETIZZARE IN FUTURO UN BLOG?

Personalmente, ho sottovalutato l’importanza di impostare correttamente la barra di navigazione e la facilità di navigazione della stessa.

Conoscere le policy di Google sul menu di navigazione e sui requisiti dei contenuti, sarebbe stato un vantaggio dall’inizio.

Tuttavia sono problemi ce ho risolto nel tempo quando si sono presentati, per consentire di essere accettato per usare i banner di Google Adsense per guadagnare con il blog.

Iniziare con un blog ben organizzato e con buona grafica, all’occhio dell’utente è importante.

E’ anche importante pianificare contenuti di qualità, che realmente possono aiutare potenziali lettori.

Un ottimo articolo, con una buona pianificazione della SEO, può garantire che il tuo blog sarà sempre più visitato!

Non strafare, ma cerca di lavorare costantemente , pianificando gli obiettivi, settimanalmente.

Quanti articoli pensi di poter scrivere settimanalmente? 1, 2 o più?

Di quante parole deve essere costituito minimo, un articolo?

Maturare una buona conoscenza della SEO, insieme alla pianificazione dei contenuti, ti aiuterà a raggiungere la visibilità che desideri.

guadagnare con un blog

LA MIA ESPERIENZA DA BLOGGER NEGLI ULTIMI 9 MESI

Quando ho iniziato a scrivere e a creare in generale il mio blog, non avevo conoscenze dettagliate ne sulla SEO, che su come configurare WordPress, come modificare e installare un tema.

Infatti per la grafica del mio blog ho utilizzato un tema gratuito e poi utilizzato il plugin Elementor per aggiungere nuove sezioni sullo stesso.

Purtroppo il risultato estetico non mi ha soddisfatto. E’ questo il motivo per cui ho contattato un professionista di WordPress , tramite Fiveer.

Gli ho appunto chiesto di creare la grafica del mio sito, di installare un tema professionale con le configurazioni che avevo inserito in quel momento, guardando un po’ tutorial su YouTube.

Lo sviluppo delle mie conoscenze è stato concretizzato vedendo molti video su YouTube da parte di molti blogger italiani e stranieri.

Il mio piano era di scrivere 2 articoli alla settimana per 6 mesi.

Di arrivare a 52 articoli in totale per poi apprezzare i risultati.

LA MIA ESPERIENZA

Nei primi 3 mesi i risultati erano, pochi se non quasi nulli. con circa 100 visite al mese.

Nel quarto e quinto mese le visite uniche nel sito sono esplose raggiungendo anche il picco di 2000 visite al mese.

Un grande risultato che mi ha fatto considerare di inserire i banner di Ezoic sul sito, oltre a quelli che già avevo con Google Adsense.

L’applicazione per inserire gli stessi è stata catastrofica… Google Ad Manager non approvava l’applicazione del mio sito.

Il team di Ezoic quando è stato contattato, mi ha detto che Google non poteva rilasciare informazioni specifiche per il quale il mio sito non veniva accettato.

Ho fatto 1 milione di modifiche leggendo guide sulla privacy e su Google Ad Manger, etc, come consigliato da loro.

Alla fine il modificare il sito, o forse un algoritmo di Google ha catastroficamente e improvvisamente tagliato le visite al sito. Che sono passate da 2000 a 80 al mese.

Attualmente sembra ci siano segni di ricrescita. Ricevo 450 visite mensili, in rapido aumento. (si spera bene).

I miei guadagni tuttavia sono passati da pochi centesimi al mese, a 1 euro e attualmente a 3,50 euro al mese.

Insomma i segnali di guadagno sembrano essere positivi.

guadagnare con un blog

Perché i guadagni aumentano nonostante la riduzione delle visite?

Perché negli ultimi mesi ho scritto articoli targettizzati per keyword con una piu alta CPC. (cost per click).

In termini spiccioli, se scrivi articoli per keyword che hanno un valore troppo basso di CPC, anche i potenziali guadagni dai banner saranno bassi, nonostante il vasto numero di visitatori.

C’è da specificare che il ri-aumento dei visitatori sul sito è avvenuto nonostante non ho più scritto articoli per i passati 4 mesi.

Ora ho scritto un totale di 58 articoli (compreso questo) ed il sito ha un anzianità attuale (A giugno) di 10 mesi.

Aggiornerò questa sezione nel tempo per informarvi di come varieranno le cose in futuro sul mio blog!

Le strategie e le conoscenze maturate in questi 10 mesi hanno comportato un approccio molto più diverso rispetto all’inizio.

La qualità dei miei articoli è migliorata, cosi anche la SEO, e la grafica del sito.

Sento che anche la mia capacità di far crescere il blog in futuro, sia aumentata, grazie alle nozioni che ho imparato ora!

 

COME GUADAGNARE CON UN BLOG?

Si guadagna con un blog in diversi modi:

Vediamo più nel dettaglio

guadagnare con il blog

Mostrare i banner pubblicitari

Per guadagnare sul proprio blog è possibile,  mostrare i banner pubblicitari di Google, Ezoic, AdThrive, etc…

Ogni banner advertiser ha dei propri requisiti per essere accettati e quindi mostrare i banner sul tuo blog.

E’ quindi consigliabile leggere molto attentamente e configurare il proprio blog, per rispettare questi requisiti.

Con le affiliazioni

Le affiliazioni sono dei banner che appunto puoi mostrare sul tuo sito.

A differenza dei banner pubblicitari, puoi guadagnare, una percentuale delle vendite ottenute dagli utenti che hanno cliccato e acquistato il prodotto mostrato.

Per guadagnare con le affiliazioni è importante che il blog abbia migliaia di visite ma che le affiliazioni siano inerenti a quanto proposto nei contenuti dell’articolo e che risolvano per davvero un problema dell’utente.

Vendere i propri corsi nel blog

Nel momento che il blog ha un bacino di utenza elevato, è possibile che si è raggiunti una reputazione tale da poter offrire ai propri utenti corsi o video corsi a pagamento nel proprio blog.

Se il tuo post è di grande valore e di qualità, i vostri utenti potrebbero acquistarlo anche per alcune centinaia di euro!

Moltiplica il costo offerto per il numero di coloro che lo acquistano e immagina solo quanto potresti guadagnarci…

Facendo consulenza

Se la nicchia del vostro sito, per esempio riguarda il marketing e la SEO, puoi offrire agli utenti, la possibilità a pagamento di offrire la tua consulenza oraria .

Vendendo tramite il proprio blog

E’ possibile inserire un e-commerce di prodotti correlati alla vostra nicchia, nel tuo blog.

Se hai un numero di visitatori elevati, sarà possibile che saranno interessati a prodotti della nicchia relativa al tuo blog.

Tramite Guest post

Puoi offrire ad altri blogger di scrivere articoli nel tuo blog, nel caso sia molto visitato, a pagamento!

 

QUANDO E’ CONSIGLIABILE INSERIRE GOOGLE ADSENSE NEL PROPRIO BLOG?

Nel momento in cui si possiedono almeno 10-15 articoli e il sito rispetti le policy e suggerimenti di per mostrare i banner di Google Adsense.

google adsense

L’IMPORTANZA DELLA SCELTA DELLA NICCHIA

Scegliere la nicchia del proprio sito è importante per diversi motivi:

Il primo motivo è che scegliere una nicchia che ci piace e che conosciamo ci motiverà a scrivere tanti contenuti.

Un altro motivo è che, in realtà le alcune nicchie possono farti guadagnare di più rispetto ad altre.

La nicchia della finanza, giardinaggio, informatica e ingegneria sono per esempio buone nicchie, dal punto di vista dei guadagni.

In poche parole, pensatela da questo punto di vista…

Come le aziende possono remunerare mostrando pubblicità nei tuoi contenuti?

Se il tuo sito non parla di nessun prodotto, come pensi che un azienda possa mostrare un banner inerente ai tuoi contenuti?

Quando le vendite derivate da quei banner potenzialmente fanno guadagnare poco l’azienda e con molti click, la pubblicità ti farà guadagnare poco o niente.

Focalizza i contenuti per ottimizzarli anche al mostrare pubblicità dei tuoi contenuti.

 

QUANTE VOLTE DOVREI PUBBLICARE ALLA SETTIMANA PER UN BLOG CHE MI FARA’ GUADAGNARE SOLDI E CHE DIVENTI PIU VISITATO?

Bastano 1 – 2 articoli a settimana.

L’importante è la consistenza e non abbandonare. E’ fondamentale una strategia che mira a essere nella prima pagina delle ricerca nei motori di ricerca.

Senza una strategia, anche scrivendo tanti articoli, manterrà il tuo blog un deserto e la motivazione diminuirà progressivamente.

Tuttavia, va anche bene fare errori e migliorare man mano che ci si pubblica più articoli.

Imparare per errori è molto efficiente ed è quello che fa la maggior parte dei blogger.

Se vuoi imparare in fretta come scrivere articoli di successo, monitora i primi 3 articoli sul motore di ricerca relativi alla tua keyword che hai scelto e cerca di comprendere la struttura e pattern che lo hanno reso di successo.

Come ho anticipato alcuni pattern da considerare, sono la SEO, il numero di parole totale di questo articolo, le immagini, l’ordine, i link verso l’estero e interlink verso altri articoli all’interno dello stesso blog.

La facilità di lettura dell’articolo e il punteggio SEO.

come diventare blogger

QUANTO è IMPORTANTE LA SEO PER GUADAGNARE CON UN BLOG?

A livello numerico ha un considerevole 50% di importanza, dove il resto è rappresentato dalla qualità dei contenuti, facilità di navigare i contenuti nell’articolo e nel blog e la velocità del vostro sito.

Approfondirò in futuro meglio il discorso SEO, per aiutarvi a comprendere come farla al meglio, nel frattempo vi consiglio di leggere e approfondire l’argomento su Google e su YouTube.

 

QUALI SOCIAL MEDIA POSSONO CONTRIBUIRE AD AUMENTARE LE VISITE AL TUO BLOG?

Facebook, instagram, Pinterest, Quora, TikTok, Youtube e Twitter. Utilizzarli in concomitanza , linkandoli tra di loro e con effettivo.

Inizialmente va bene anche iniziare con 1 social media e man mano muoversi gradualmente verso gli altri per non perdere la motivazione ed esagerare con il lavoro che potrebbe portarti al burnout.

MEGLIO CONCENTRARSI SOLO SUL BLOG O NEL COSTRUIRE LA PROPRIA PRESENZA ANCHE NEI SOCIAL MEDIA?

L’importante è iniziare. Non sarebbe affatto sbagliato anche solo concentrandosi al 100% sul blog, inizialmente.

Puoi sempre espandere la presenza sui social media successivamente.

social media marketing

PERCHE’ CONCENTRARSI SOLO NEI CONTENUTI E LA LORO QUALITA’ NEI PRIMI 6 MESI?

In linea generale, scrivere articoli di qualità sin dall’inizio ti permetterà di avere risultati più velocemente rispetto al contrario.

Scrivere articoli di qualità leggermente inferiore può tuttavia aiutarti a comprendere meglio le dinamiche della scrittura e come migliorarti di articolo in articolo.

Non esistono scorciatoie nel blogging, per cui partire col piede giusto ti farà risparmiare tantissimo tempo.

Personalmente ho utilizzato l’approccio dello scrivere e migliorarmi  nel tempo.

Credo sia questo il motivo che, seppure soddisfatto dei risultati, non ho fatto il salto di livello che spero di fare a breve, nel mio blog!

 

PERCHE’ NON TUTTI GUADAGNANO CON UN BLOG?

Il motivo è che il 90% delle persone abbandona il blogging, quando non vedono risultati nel breve periodo.

Diventare un blogger e guadagnare con il blogging, richiede tempo e tanta dedizione.

Inoltre, è sempre più competitivo vincere il rank di Google, e per essere tra i primi devi scrivere i migliori articoli in assoluto, sia in termine di qualità che di SEO.

Non è quindi garantito, che lavorerai full-time come blogger, in quanto devi vincere la competizione, in ogni articolo che scrivi. E la competizione è abbastanza feroce!

perchè non guadagno col blog

L’IMPORTANZA DI AVERE UNA NEWSLETTER

Avere una Newsletter è importantissimo, nel momento che ottieni un bacino di utenza importante.

Questo ti permetterà di poter vendere di più in futuro e di comunicare direttamente con gli utenti più dediti al tuo blog!

Se sei agli inizi puoi riservarti di pensare alla costruzione di una newsletter più avanti nel percorso.

L’importante è iniziare e scrivere molti contenuti di qualità.

Crescere il proprio bacino di utenza a tal punto da dover appunto fidelizzare, gli stessi con contenuti esclusivi, o vendite esclusive!

diventare un blogger

CONCLUSIONE

E’ possibile intraprendere la carriera di blogger e guadagnare importanti cifre.

Tuttavia è da considerare che è un attività da considerare come un vero e proprio business.

La pianificazione del lavoro di un blogger è un attività che richiede un approccio a medio lungo termine.

Spero che questo articolo abbia dato le nozioni di base per permettervi di comprendere come aprire a guadagnare con un blog.

Avete bisogno di aiuto per la creazione di CV e Cover Letter lavorativi in Inglese, di consulenza lavorativa e career coaching?

Vi raccomando di dare un occhiata ai nostri servizi, offerti nella sezione Servizi di questo blog.

ARTICOLI CORRELATI

Come diventare un:

INFORMATICO

INFERMIERE

BLOGGER

 

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail