Quando si è alla ricerca di una occupazione lavorativa è molto importante poter prepararsi sulle comuni domande che vengono chieste in un colloquio di lavoro.

Ebbene si, nei colloqui di lavoro ci sono delle domande che vengono comunemente chieste a cui si dovrebbe saper rispondere.

Prepararsi a rispondere alle domande inerenti le soft skills hanno un grande peso sul risultato complessivo di ottenere il lavoro desiderato.

LE MIGLIORI SOFT SKILLS DA MOSTRARE IN UN COLLOQUIO DI LAVORO

Alcune tra le soft skills più importanti da dimostrare in sede di colloquio sono l‘attitudine, la flessibilità, la personalità, la leadership, positività.

L’attitudine è un attributo che viene ricercato soprattutto in termini di propensione al lavoro e nell’abilita di performare anche in situazioni di difficoltà e pressione.

La flessibilità‘ indica la disponibilità di essere disponibile in caso di scadenze a breve ad essere operativo fuori orario nel caso fosse richiesto.

La personalità‘ è qualcosa di originale che ognuno ha.

E’ ottimo mostrare di avere un proprio parere in una determinata questione.

Non sono solo valorizzate persone che sono sempre accondiscendenti, ma coloro che sono in grado di esprimere un opinione o decisione per la buona riuscita degli intenti imprenditoriali.

La leadership, è appunto la capacità di dirigere un team in una determinata direzione.

Essere un leader significa prendere decisione e guidare il team nel rispettare le stesse.

Un altra caratteristica molto importante per un azienda è appunto la positività.

Avere un cosiddetto can-do attitudine come si dice in inglese è appunto l’attitudine di portare a termine un determinato progetto, di esprimere positività nel portare a termine i progetti di cui ci si è parte.

LE DOMANDE CHE VENGONO SPESSO CHIESTE

colloquio di lavoro

Le domande che durante la sede di colloqui vengono chieste sono le seguenti:

  • Gentile Nome Cognome, le chiedo di presentare il tuo percorso di carriera ed educazione
  • Gentile Nome Cognome, quale è stato un momento durante la tua carriera che è stato sfidante, e come hai agito di conseguenza?
  • Quali sono i motivi per cui dovremmo assumere te?
  • Quali sono i tuoi pregi e difetti?
  • Dove ti vedi nei prossimi 5 anni di carriera lavorativa?
  • Il datore di lavoro vi presenta uno o più scenari di lavoro e vi chiede come agireste in questa determinata circostanza.

Le domande possono essere molteplici, ma ci soffermiamo in questo articolo alle domande riguardanti le Soft Skills che in genere vengono chieste.

Personalmente sono queste le domande che mi sono state spesso chieste durante i colloqui di lavoro che ho affrontato in Italia.

Molto interessante è anche il fatto che le stesse mi sono state fatte quando concorrevo per più posizioni lavorative in Inghilterra.

L’IMPORTANZA DELLA PRIMA IMPRESSIONE

colloquio di lavoro

La prima impressione è un aspetto fondamentale in un colloquio di lavoro. E’ possibile fare molto per dare la migliore impressione di noi stessi.

Per fare ciò è possibile innanzitutto curare ad hoc la nostra immagine in sede di colloquio.

A parte il curare l’immagine è fondamentale avere un buon contatto visivo con il datore di lavoro che raffermi una attitudine positiva.

Anche la stretta di mano è importante mantenendo il contatto visivo.

E’ importante innanzitutto salutare tutti e stringere la mano possibilmente a tutti (a meno che sono volutamente a distanza dal candidato).

E’ importante ascoltare coloro che ti stanno intervistando attentamente e di riflettere prima di dare una risposta.

Questo dimostra la capacità appunto di ascoltare, analizzare e dare una risposta appropriata alla domanda che vi viene presentata.

Un altra cosa che e’ importante e’ prepararsi bene sul lavoro che viene svolto dall’azienda.

Buona idea è sarebbe preparare delle domande che possano dimostrare il tuo interesse appunto sulla loro cultura aziendale.

Chiedere consigli su come svolgere al meglio il lavoro, per cui stanno assumendo.

COME VESTIRSI DURANTE UN COLLOQUIO DI LAVORO?

colloquio di lavoro

Dipende dal luogo dove si svolge il colloquio e dalla mansione di lavoro che svolgerai.

Se per esempio, svolgerai un colloqui di lavoro come badante, andrà bene vestirsi abbastanza casual.

Se invece applichi per una posizione da ingegnere o dirigente, un abito, giacca e cravatta sono più appropriati in sede di colloquio.

Il modo in cui vi vestite deve riflettere al meglio la posizione lavorativa su cui applicate e dare una buona impressione di voi stessi.

Il detto “l’abito fa il monaco” ha totalmente senso anche e soprattutto oggi.

CONCLUSIONE

colloquio di lavoro

Molto importante, oltre alla esperienza maturata e alle cosiddette hard skills (ovvero le abilità tecniche di lavoro) sono le soft skills.

E fondamentale lavorare su di esse in modo tale per cambiare drasticamente le sorti del colloquio di lavoro.

Il datore di lavoro, cerca in sede di colloquio, innanzitutto una persona che possa amalgamarsi bene con il team con cui lavorerà’.

Poi cerca, nella persona, qualcuno che possa portare dei risultati o almeno lavorare duramente in quella direzione.

La prossima volta che svolgerai un colloqui di lavoro non trascurare le Soft Skills.

Un noto dirigente dell’ospedale dove lavoravo in Inghilterra suggeriva di avere un diario, dove scrivere le domande che possono essere chieste in sede di colloquio.

Di rispondere nel migliore dei modi a queste domande, cosi da rappresentare il “PITCH” di voi stessi.

Ripetetelo tante volte a voi stessi di fronte allo specchio, oppure con l’aiuto di un familiare o un caro amico.

Spero che questo possa aiutarvi in meglio la prossima volta per ottenere il lavoro dei vostri sogni.

Quali sono le vostre esperienze con i colloqui e quali sono le domande che invece sono state fatte a voi? Arricchiamo questo articolo insieme!

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail