Studiare in Inghilterra dopo Brexit – La Guida completa

Studiare in Inghilterra dopo Brexit – La Guida completa

INTRODUZIONE

In questo articolo, affronteremo il tema di studiare in Inghilterra, creando una guida comprensiva e azionabile su come studiare in Inghilterra dopo la Brexit.

Per pianificare al meglio come studiare all’estero è necessario considerare alcuni fattori importanti:

  • I requisiti minimi di accesso alle università in Inghilterra
  • I costi universitari , di affitto e di vita in Inghilterra
  • Come ottenere una borsa di studio
  • Consigli e considerazioni

Vediamo subito di seguito le informazioni in dettaglio.

studiare in inghilterra dopo brexit

REQUISITI PER ENTRARE ALL’UNIVERSITA’ IN INGHILTERRA PER ITALIANI

Innanzitutto, per studiare in Inghilterra dopo la Brexit è necessario applicare al sito dell’UCAS. 

L’UCAS è un organizzazione intermediaria a cui gli studenti devono obbligatoriamente applicare per ricevere l’approvazione a studiare in Inghilterra.

Applicando su questo link è possibile iniziare la procedura, che può essere fatta per una singola università ad un massimo di cinque.

Ogni università ha i suoi specifici requisiti, sulla lingua.

In generale, è necessario possedere una certificazione linguistica compatibile per attuare questa procedure.

Alcune di queste certificazioni accettate sono l’IELTS, TOEFL e la Certificazione Cambridge Advanced.

Dipendentemente dall’università, è anche necessario anche possedere alcuni requisiti in merito al voto di diploma, per essere accettati alle migliori università.

Ogni università ha i suoi requisiti minimi specifici da vedere nei loro siti rispettivi.

La scadenza per le applicazioni dipende dai singoli corsi nello specifico.

Puoi effettuare l’applicazione personalmente oppure tramite la tua scuola o tramite centri specifici che si occupano appunto di questo.

Tra le informazioni che si dovranno compilare durante l’applicazione, ci sono i seguenti:

  • Dettagli personali
  • Personal statement (dove dimostrare la propria conoscenza e motivazione per studiare il corso che avete scelto)
  • Residence permit status (in cui dovrei inserire informazioni dove vivete e dove avete vissuto negli ultimi 3 anni)
  • La propria storia educativa e lavorativa
  • I corsi da scegliere

I prezzi per applicare ad 1 solo corso nell’anno corrente è di circa 22 pounds, mentre il costo diventerà 26.5 pounds per la scelta di più corsi e di 27 pounds se applicate per più di un corso per l’anno successivo.

Dopo aver fornito tutte le informazioni richieste è possibile inoltrare l’applicazione.

Ora, accedendo con la vostra username e  password, potete accedere e monitorare lo stato dell’applicazione per vedere se è stata approvata o rifiutata.

L’università, nel caso di approvazione della vostra domanda, la risposta può essere positiva o condizionata al raggiungimento di determinati requisiti che vi porrà.

Nel caso in cui non hai ricevuto risposta entro il 30 giugno:

  • Hai approvazione, ma non vuoi considerare più l’applicazione a quell’università, a quel corso.
  • Non hai ancora avuto l’approvazione ma non vuoi declinare il contratto con quell’Università
  • Attualmente non hai i requisiti per accedere a quell’università.
  • Se vuoi considerare un corso differente a quello inizialmente scelto.
  • Pagato la tasse per la scelta multipla dei corsi alle varie università

Puoi. cliccando su i declined your firm place rifiutare l’offerta ad un corso o università.

Nel caso ti fossi pentito della scelta fatta durante l’applicazione, potresti anche chiamare dei consulenti in tema a questo numero ( 0808 100 8000 ) e richiedere assistenza in merito.

studiare in inghilterra dopo brexit

Per studiare nelle migliori università in Inghilterra è suggerito di possedere alcuni requisiti come:

Avere come minimo due AA o tre AAA, che corrisponde circa dai nostri 91/100 ai 100/100 e da A a B per la maggior parte dei corsi in Inghilterra.

Per gli altri meno competitivi in termine di iscrizioni è possibile essere accettati anche con minore punteggio.

Alcuni dei corsi, durante il processo di selezione, possono anche richiedere un colloqui con il candidato, per documentare appunto le proprie abilità e interesse per il corso.

QUALI UNIVESITA’ SONO LE MIGLIORI IN INGHILTERRA

Il Gruppo Russel, un gruppo di università di ricerca che collabora con il governo e parlamento in Inghilterra.

Secondo questo gruppo le 5 migliori università in Inghilterra nel 2023 sono le seguenti:

  1. Università di Oxford
  2. Università di Cambridge
  3. London School of Economics and Politics
  4. Imperial College London
  5. Durham University

COME RICEVERE LA BORSA DI STUDIO IN INGHILTERRA DOPO LA BREXIT

Come ho anticipato nella guida su come vivere in Inghilterra i costi per studiare all’Università in Inghilterra sono molto importanti.

Con la Brexit, i costi si sono ulteriormente alzati.

Per questo motivo, oggi, più di prima è importante, applicare per una borsa di studio.

Come potrai immaginare è diventato più competitivo, vincerne una rispetto a prima della Brexit.

Tuttavia ci sono fattori che possono facilitare la tua applicazione, tra cui:

  • Dimostrare/documentare un ottima educazione
  • Ottime referenze di professori o colleghi
  • Esperienze di almeno 2 anni di lavoro e/o volontariato.

E’ consigliato in genere di pianificare l’applicazione a queste borse di studio 2 anni prima dell’eventuale inizio del corso di laurea in modo tale da:

  • Pianificare e raggiungere i requisiti minimi richiesti
  • Fare un esperienza di lavoro/volontariato
  • Eventuali corsi/educazione da aggiungere all’applicazione.

Questo dovrebbe aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo di studiare in Inghilterra dopo Brexit.

E’ molto importante cercare le informazioni relative alla scadenza delle applicazioni in anticipo, per non perdere l’opportunità.

studiare in inghilterra dopo brexit

LE BORSE DI STUDIO DA MONITORARE

Le borse di studio, a cui potete applicare potete monitorarle ai seguenti siti:

In questi siti non solo potete trovare le opportunità disponibili, ma anche le informazioni su come applicare ed eventuali scadenze.

I BENEFICI DI STUDIARE IN INGHILTERRA

Il primo beneficio è che, con una laurea inglese, potete lavorare in tutto il mondo.

Le università inglesi sono riconosciute e rispettate in tutto il mondo.

Inoltre la qualità degli studi è molto avanzata ed efficiente per l’introduzione nel mondo del lavoro.

Un’altra cosa è che vivere e lavorare in Inghilterra, perfezionerà ancora di più il vostro inglese, scritto, letto e parlato.

La più importante è la certezza di trovare impiego dopo la laurea.

Mentre in Italia è comune essere disoccupati, anche dopo la laurea, in Inghilterra questo fenomeno è molto più raro.

Molte università offrono stage e offerte di lavoro ai propri studenti anche durante gli studi.

QUANTO COSTA STUDIARE IN INGHILTERRA

Studiare in Inghilterra dopo Brexit è diventato molto più costoso rispetto a prima.

Prima della Brexit i costi per studiare mediamente alle università inglesi costavano mediamente poco meno di 10mila pounds annuali.

Adesso, essendo considerati nella categoria International, le cifre sono aumentate ulteriormente e oltre i 15 mila pounds e oltre i 30 mila pounds per università importanti come la Oxford University.

COSTO UNIVERSITA’

Prendiamo per esempio, 3 corsi universitari all’Università di Oxford:

La laurea triennale in Music ha un costo di £32,480 mentre per i cittadini e residenti con pre-settle e settle status £9250 (meno di 3 volte meno).

Per quanto riguarda la laurea in Computer Science la rata annuale è di £39,010 per la categoria international e sempre £9,250 per i cittadini e residenti con pre-settle e settle status.

Alla Bristol University invece lo stesso corso di laurea triennale costa circa £25900 pounds annuali.

E’ da considerare comunque la possibilità di accedere a diverse opzioni di pagamento.

Alcuni studenti  tra cui coloro con il pre-settle o settle status possono richiedere lo student loan pubblico inglese, per ammortizzare il pagamento nel tempo.

Come international student, puoi invece richiedere il pagamento in più rate annuali o rivolgerti a società esterne o alle Tuition fee loan se prevista come soluzione nella università desiderata.

Potete in generale vedere questo nel sito delle rispettive università nella sezione rispettiva Tuition fees.

COSTO AFFITTO

Il costo degli affitti varia molto in base a dove vivete.

A Londra il costo dell’affitto, soprattutto in zona 1 o 2, sarà molto diverso al costo dell’affitto a Liverpool e Manchester.

A Londra gli affitti possono andare dai 1500-2000 pounds in zona 1, a 1200-1500 in zona 2 e oltre.

Nella città di Oxford i prezzi variano da circa 1000 pounds a 1500 al mese.

Invece, per esempio, a Liverpool puoi ottenere lo stesso appartamento per soli 500 pounds.

Da tenere presente è che questi prezzi sono relativi ad affittare un intero appartamento, non una singola stanza.

I prezzi si riducono molto per questo.

In città come Londra e Oxford una stanza può essere affittata anche per 500-700 pounds mensili.

Nella città di Liverpool, anche a 300-350 pounds mensili sono sufficienti.

Le città più costose per gli affitti, in generale sono Londra, Oxford, Cambridge, in generale, nella zona centrale e sud est dell’Inghilterra.

Potete trovare stanze e appartamenti in affitto nei siti RightMove, Zoopla, Gumtree.

COSTO DELLA VITA PER UNO STUDENTE

Il costo della vita di uno studente è molto più alto rispetto all’italia.

Spesso nei siti delle università queste informazioni sono spiegate nella sezione cost of living come è documentato nel sito dell’Università di Oxford.

Il costo della vita è importante dividerlo nelle diverse categoria di spesa come il cibo, l’affitto, le spese personali, le attività sociali, i costi per gli studi e oltre eventualità.

Se vivi in una stanza, il costo degli affitti variano in base alla città.

Seguendo Oxford come punto di riferimento, il corto per gli affitti di una stanza vanno dai 500 ai 700 pounds.

La spesa per il cibo 300 ai 400 pounds. Le spese personali e per la vita sociale dipende da persona a persona.

E’ importante tenere presente, che è importante avere un minimo di spirito di fare budjet.

Stimerei queste spese dai 50 i 150 pounds.

I corsi per affrontare gli studi vanno circa dai 50 ai 100 euro mensili.

Il costo per comprare item personali possono variare ma lo calcolerei come una spesa di circa 100, 150 euro al mese.

Questo porta a una spesa mensile minima di 1000 ai 1500 pounds mensili, tenendo presente che non tenendo a mente quando ci si spende, le spese possono anche superare i 2000 pounds mensili.

In città come Liverpool, Manchester, Leeds, Durham i costi sono anche abbastanza inferiori.

In queste città il costo della vita, puo oscillare anche tra gli 850 e i 1300 pounds.

Gli studenti sono esenti dal pagare la Council Tax, che è una tassa che tutti i residenti in qualsiasi città sono generalmente obbligati a pagare al fine di garantire i servizi che lo stato normalmente offre.

LA VITA DA STUDENTE IN INGHILTERRA

Seppure è importante fare risparmio per studiare in Inghilterra dopo la Brexit, è possibile davvero fare molto in Inghilterra.

La vita notturna inglese è molto vivace, in quasi tutte le città inglesi.

In genere le discoteche sono aperte sempre il venerdi e il sabato. Anche la domenica se il lunedi è Bank Holiday.

I teatri e gli eventi musicali, sono pure molto frequenti.

La presenza di tanti ed estesi parchi attorno al fiume, rende questa meta molto desiderata e gratuita per gli studenti che vogliono incontrarsi per stare insieme a chiacchierare.

Lo stesso vale per i ristoranti e i pub. Sono aperti ogni giorno e sono sempre frequentati dagli inglesi.

I pub e ristoranti sono di solito aperti fino a circa mezzanotte.

Nei pub dopo le 21:30 di solito non è consentito ordinare cibo ma sole bevande.

Di contro la maggior parte dei negozi chiude alle 5 di pomeriggio in inverno e entro le 6 in estate.

Se dovete fare shopping , comprare regali , etc, vi converrà pianificare bene gli orari o rimandare al sabato questo evento.

CONCLUSIONE – LAVORARE IN INGHILTERRA DOPO LA BREXIT

In questo articolo mi sono concentrato sul come studiare in Inghilterra dopo la Brexit.

Per fare ciò vi ho parlato dei requisiti, come applicare alle università tramite UCAS e come ottenere una borsa di studio.

Questo è importante dopo la Brexit, per ridurre notevolmente i costi necessari per studiare.

Spero che questo articolo vi sia stato utile

Avete bisogno di aiuto per la creazione di CV e Cover Letter lavorativi in Inglese, di consulenza lavorativa e career coaching?

Vi raccomando di dare un occhiata ai nostri servizi, offerti nella sezione Servizi di questo blog.

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Cosa visitare in inghilterra – Le 5 migliori città in assoluto

Cosa visitare in inghilterra – Le 5 migliori città in assoluto

INTRODUZIONE

In questo articolo parlerò di cosa visitare in Inghilterra. In particolare le 10 migliori città da visitare

L’Inghilterra è uno delle destinazioni di viaggio migliori per individui e famiglie.

Questa nazione è parte del Regno Unito e da sola possiede una popolazione di circa 56 milioni, contro i 66 milioni di tutto il Regno Unito.

Essendo una nazione ricca e influente nel mondo, ha anche un sistema di trasporti con bus, taxi, metro treni e servizi come Uber e Blablacar che ti porteranno ovunque tu desideri.

E’ comprendere quali sono i posti, che vale la pena visitare, in vista della preparazione delle vacanze da svolgere in Inghilterra.

Mi concentrerò nel parlarvi di queste città in base a cosa personalmente ho trovato affascinante da vedere.

Vi racconterò soprattutto della mia esperienza nell’aver visitato questi posti.

cosa visitare in inghilterra

CRITERI DI COMPARAZIONE

Essendo questo articolo basato sulla mia esperienza quinquennale di vivere e lavorare in Inghilterra, i criteri di comparazione saranno basati su:

  • Quali musei, teatri e attrazioni culturali da visitare
  • Parchi, fiumi e attrazioni naturali da non perdere
  • Pub, ristoranti buoni dove mangiare
  • SPA, hotel dove pernottare per visitare la città

LONDRA

cosa visitare in inghilterra

E’ la terza città più grande in Europa dopo Mosca e Istanbul e conta circa 9 milioni di abitanti.

Possiede cosi tante numerose attrazioni che non sarebbe necessaria 1 settimana da sola, per apprezzare tutte le attrazioni da vedere.

MUSEI

Londra possiede numerosissimi musei da visionare.

Vi raccomando nello specifico il British Museum e il National History Museum.

Il British Museum è un museo nato nel 1753 e dedicato alla storia dell’uomo. Si trova nell’area Bloomsbury di Londra a questo indirizzo: Great Russell Street, London WC1B 3DG, England, United Kingdom.

Facilmente raggiungibile tramite metrò cercando la zona Bloomsbury menzionata. Puoi prenotare il tuo biglietto a questo link

Invece il National History Museum nato nel 1873, si trova nella zona di Kensington.

Questo museo è uno dei 3 più grandi a Londra e famoso per mostrare reperti storici molto antichi. L’ingresso è a pagamento e come per il British Museum puoi prenotare online del sito ufficiale i biglietti su questo link.

TEATRI

I 2 musei più belli da visitare sono il Royal Opera house e il National theatre.

Nei rispettivi siti è possibile restare aggiornati su quali eventi sono presenti nel calendario e prenotarsi online.

ATTRAZIONI

Le attrazioni di Londra sono infinite ma è importante menzionare il Coca-Cola London Eye, la vista del grattacielo The Shard e il cambio guardia al Buckingham Palace, dove risiede la regina Elisabetta.

PARCHI

I parchi a Londra sono molteplici, ma i 2 in assoluto che vi consiglio di visitare sono il Green park, l’Hyde park, che sono vicini al Buckingham Palace e il St James’s Park.

RISTORANTI, MARKET

Nonostante, a Londra i Pub e i ristoranti sono decine di migliaia, il consiglio è sulla base della mia esperienza.

Una pizzeria che vi consiglio nello specifico è il ristorante Va Piano, che si trova vicino a Soho.

Per il resto troverete milioni di altre valide possibilità ovunque voi siate. Un altro posto dove potrete trovare cibo di qualsiasi etnia, si trova al Covent Market.

SPA

Le migliori SPA, che consiglio di visitare, in base alle quantità delle ottime recensioni sono l’AIRE Anchient Bath che si trova nell’area del Covent Garden e e ESPA life at Corinthia che si trova al Corinthia Hotel, sempre vicina all’area del Covent Garden

HOTEL

I migliori hotel che garantisco, in base alla vicinanza al centro e alle recenzione è il  Westminster Hotel appunto nella zona del Westminster appunto.

Il secondo hotel per la sua vista mozzafiato è il Park Plaza Westminster Bridge London. Questo hotel sempre nella zona del Westminster

OXFORD

cosa visitare in inghilterra

Nonostante i suoi appena 110 mila abitanti, Oxford è la città famosa per le Università, la ricerca, gli ospedali di eccellenza e dove hanno girato il film di Harry Potter.

MUSEI

Nonostante le dimensioni della città non siano cosi grandi, possiede oltre 10 musei nella città

Qui di seguito vi menzionerà i migliori 2 a cui personalmente sono stato:

Il primo è l’Ashmolean Museum, uno tra i musei di arte e archeologia più famosi al mondo. Dal centro di Oxford è raggiungibile in 10 minuti a piedi.

Per prenotare un ticket potete usare questo link.

Il secondo museo è il Museum of History of Science, che è appunto il museo della scienza

TEATRI

I migliori teatri , che personalmente consiglio sono il New Theatre e il Sheldonian Theatre. Da questi siti è possibile prenotare i vostri ticket.

ATTRAZIONI

Una delle più belle attrazioni da vedere a Oxford è il Christ Church CollegeOltre a essere la sede dove hanno girato il film di Harry Potter è una importante sede dell’Università di Oxford. Molto bello sia dentro che da visitare al di fuori, costeggiando il fiume.

La seconda è la Radcliffe Square & the Bodleian Library. La piazza è bellissima da vedere e fare foto e la biblioteche e tra le più famose al mondo.

PARCHI

Nonostante sono molto numerosi, vi invito a visitare il parco di Port Meadow e il Christ Church Meadow che si trova anche vicino al Christ Church college.

In corrispondenza del parco Port Meadow, potete ammirare i cavalli e il bellissimo fiume, dove in estate gli oxfordiani si fanno il bagno.

Invece, al Christ Church Meadow, potete assistere occasionalmente a gare di canottaggio dove le squadre sportive collegiali si sfidano annualmente.

RISTORANTI, MARKET

Vi raccomando questi 2 posti per la bellezza di dove sono locati e per la bontà del cibo:

Mi ringrazierete! Il secondo è il mio preferito!

HOTEL

Per la loro vicinanza al centro, vi consiglio il Cotswold Lodge Hotel e il The Buttery Hotel.

BRISTOL

viaggiare a bristol

Bristol è una città di circa mezzo milione di abitanti.

Nonostante la sua grandezza, è una città molto ordinata e ideale per una famiglia che vuole vivere in Inghilterra.

Quando l’ho visitata, ho detto scherzosamente a un amico inglese che mi sembrava la versione più piccola e tranquilla di Londra.

I prezzi degli affitti e delle case da comprare sono molto inferiori rispetto alle vicinanze di Londra.

Questo la rende un opzione idonea per vivere, viaggiare o lavorare in Inghilterra.

MUSEI E ATTRAZIONI

Un museo / attrazione che consiglio assolutamente di visitare per chi visita Bristol è il Brunel’s SS Great Britain che è un modello di nave-museo, costruita nel diciannovesimo secolo, che era all’epoca la più lunga al mondo. Potete prenotare il ticket a questo link.

Un altro museo creativo che consiglio alle famiglie con bambini di visitare, è il Wearecurious.

Un museo molto particolare, dove è possibile toccare, giocare ed esplorare la creatività che questo posto offre. Visita il sito per maggiori informazioni.

TEATRI

I teatri più belli da esplorare sono l’Old Vic e l’Hippodrome Theatres.

Il secondo è anche famoso per essere uno trai i piu grandi teatri nel Regno Unito.

PARCHI

Tra i bellissimi parchi di Bristol, spiccano 2. Il Brandon Hill Park da cui si vede la Cabot Tower, che è un luogo ideale per fare un Picnic.

Il secondo è il Victoria Park. Un bellissimo parco ad accesso libero per i bambini e con estesi prati.

RISTORANTI

Sono due i ristoranti di spicco che vi consiglio. Il Mugshot Restaurant e per gli amanti della cucina italiana il ristorante Casa Mia.

HOTEL

Gli Hotel più quotati a bristol sono il Berwick Lodge e il Bristol Harbor Hotel.

BATH

viaggiare a bath

E’ una piccola città a ovest dell’Inghilterra, che conta circa 90 mila abitanti.

Nonostante le dimensioni piccole della città è tra le attrazioni più grandi per turisti locali ed internazionali.

Lo è per la sua storia, paesaggi e riconosciuta in tutto il mondo per la sua SPA di cui vi parlerò di seguito.

MUSEI

I musei, nonostante ce ne siano molteplici, sono 2 che in top alla lista è importante vedere.

Il primo è il The Roman Baths, che esibisce archeologia, storia , medaglie, monete e archivi storici.

E’ bellissimo da apprezzare e vi consiglio di comprare i ticket su questo link.

Il secondo è il No 1 Royal Crescent, che è un museo di storia e antropologia.

 

TEATRI

I 2 teatri più belli a Bath sono i seguenti:

Il Bath Forum e il Royal Bath.

Molto belli e grandi e sempre piena di eventi. Per prenotare il ticket visitate il sito ufficiale linkato in questo articolo.

ATTRAZIONI

La prima attrazione da vedere è il Bath Abbey che è una cattedrale meravigliosa da vedere per la bellezza della sua volta gotica.

Per informazioni relative a quando visitarla vi consiglio di monitorare il sito ufficiale.

La seconda importante da menzionare è il Bath World Heritage Centre dove è possibile tutte le attrazioni e le cose che rendono speciali la città di Bath.

PARCHI

I parchi più belli da visitare a Bristol sono il Brandon Hill Park, che è uno dei parchi più antichi di Bristol da cui si può apprezzare un bellissimo panorama.

Il secondo è il Greville Smyth Park, un parco molto bello per ammirare le oltre 46 specie di alberi e appunto la tranquillità e pace che offre.

RISTORANTI

Se siete interessati a vivere l’esperienza pub inglese vi consiglio The Beer Emporium.

Invece se volete mangiare Italiano, potete mangiare a Taste of Napoli, dove mangerete la pizza napoletana all’estero.

HOTEL

Se volete pernottare in un Hotel all’Inglese, e in pieno centro vi consiglio il Bristol Harbour Hotel.

Invece se vi piace un appartamento vicino alla maggior parte delle attrazioni di Bristol, la Beech House può fare al caso vostro.

STRATFORD-UPON-AVON

Un medioevale città mercantile dove nasce il famosissimo William Shakespeare.

Una piccola città che offre dei bellissimi panorami, attraversata dal fiume Avon. Pieno di storia e di attrazioni che meritano una tappa apposita.

MUSEI

Il primo museo che consiglio di vedere a famiglie e single, è il The Mad Museum, che mostra ingegnosi design, circuiti e creatività, molto interessanti da osservare.

Il The Shakespeare Centre è un museo che mostra l’abbigliamento, documentazioni, medaglie, monete e arte risalente all’epoca di W. Shakespeare.

TEATRI

Il Royal Shakespeare Company è il più famoso teatro di Stratford Upon Avon e potete prenotare i ticket dal sito ufficiale.

ATTRAZIONI

Molto bello da visitare è il The Battle of Edgehill Exhibition.

Vedrete una esibizione di combattimento alle spalle della chiesa al fonte battesimale e ai cordoni della campane.

Un altro importante stop, sarebbe al Shakespeare’s Schoolroom & Guildhall, che è il luogo dove William Shakespeare ha studiato.

Un altra attrazione molto bella, che personalmente ho sperimentato è il giro in barca sul fiume.

Potete trovare maggiori informazioni sul sito ufficiale linkato.

PARCHI

Se volete trovare un parco, confortevole per portare i bambini a giocare, vi propongo il The Recreation Ground che è libero di accesso per tutti.

Anche il Welcombe Hills Park and Clopton Park è un altro parco molto bello da vedere.

RISTORANTI

Il primo ristorante che consiglio si chiama The Woodsman Restaurant che è ottimo per il cibo locale di ottima qualità.

Un altro ottimo posto per gli amanti del cibo greco si chiama El Greco che è il mio preferito.

HOTEL

Il Crown Plaza Hotel è il posto che vi consiglio per i panorami e la bellezza dell’hotel stesso, le camere e i paesaggi attorno.

Ci sono stato personalmente e mi è piaciuto molto!

Il secondo è il DoubleTree by Hilton Stratford che è un bellissimo hotel molto bello e fornito.

CONCLUSIONE

Abbiamo visto quali sono i posti più belli da visitare in Inghilterra e una guida per facilitare l’itinerario di chi vuole sapere cosa visitare in Inghilterra.

Viaggiare in Inghilterra diventa molto più divertente, avendo un itinerario pronto per l’uso come questo.

Questo itinerario è da considerare per soggiorni abbastanza brevi di 1 – 2 giorni, per città.

Se siete dei viaggiatori super attivi con molto impegno è possibile vedere tutto in 10 giorni.

Londra è per forza di cose la meta che richiede e merita qualche giorno, per apprezzarla del tutto.

L’Inghilterra è una bellissima nazione da vedere e vivere, tenendo mente locale dei benefici e limitazioni che queste esperienza può offrire.

Vi invito a tenere conto del costo più alto della vita in Inghilterra, portando il necessario per vedere tutte le attrazioni che desiderate.

Avete ulteriori suggerimenti, scriveteli nei commenti, sarà mia premura aggiornare l’articolo, grazie al vostro supporto.

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Vivere in Inghilterra – La migliore guida completa sul web

Vivere in Inghilterra – La migliore guida completa sul web

INTRODUZIONE

In questo articolo cercherò di mettere su la guida più completa sul web su come vivere in Inghilterra.

Lo scopo sarà quello di aiutare chiunque voglia trasferirsi alle procedure più comuni da svolgere una volta in Inghilterra.

Spero di essermi immedesimato totalmente in ciò che c’è da fare burocraticamente e nella vita, una volta in Inghilterra.

Per fare ciò parzialmente farò riferimento alla mia esperienza personale di vivere e lavorare in Inghilterra per oltre 5 anni.

Dall’altra parte, mi riferirò a dati ottenuti, navigando il web e gruppi Facebook, dalle domande più comuni che vengono chieste sul web.

vivere in inghilterra

COME LAVORARE IN INGHILTERRA: DOCUMENTI E REQUISITI

In Inghilterra ci sono tantissime opportunità di lavoro per noi Italiani e per gli stranieri anche oggi, dopo la Brexit.

Molti degli Italiani che lavorano in Inghilterra, svolgono mestieri tra cui spiccano quelli di sviluppatore software, insegnanti, professioni sanitarie e ingegneri.

In passato molti Italiani lavoravano anche nella ristorazione.

Dopo la brexit questo è ancora possibile ma tenendo conto delle restrizioni come il minimo stipendio per lavorare e vivere in Inghilterra.

I requisiti per lavorare in inghilterra sono i seguenti:

  • Visto
  • National Insurance Number (NIN)
  • Contratto di affitto ( Prima della creazione del conto bancario )
  • Conto bancario in Inghilterra
  • Iscrizione all’AIRE (opzionale ma raccomandato)

LAVORARE IN INGHILTERRA

Il mercato del lavoro in Inghilterra, è molto florido.

Per lavorare, in qualsiasi settore, è necessario inviare un Curriculum Vitae e la Cover Letter. Non esistono concorsi inutili come in Italia.

Per trovare lavoro, bisogna fare ricerca nei portali di ricerca di lavoro.

I più famosi in assoluto sono: Linkedin, Indeed, Reed.co.uk, NHS Jobs.

In linea generale, la maggior parte dei posti di lavoro sono presenti a Londra, Manchester, Oxford, Cambridge, Bristol, Birmingham..

Nel sud in linea di massima. Gli stipendi in media sono più alti a sud rispetto al nord.

Lo Smart Working è adoperato ampiamente nei lavori Informatico e in modalità ibrida in altri settori che necessitano preferibimente, un contatto più stretto con il cliente.

Dopo la Brexit, è importante notificare l’importanza dell’educazione o dell’esperienza per vincere la competizione.

Non tutte le aziende sponsorizzano lavoratori con il Visto, per cui è importante, quando si ricerca lavoro, la possibilità o meno di sponsorizzare il visto del lavoratore.

vivere in inghilterra

COUNCIL TAX

Nel momento in cui troverai la casa dove vivere, sarà necessario informare e applicare obbligatoriamente per pagare la Council Tax.

E’ una tassa che serve ai fini del pagamento degli stipendi all’ NHS , la ristrutturazione di strade, miglioramento, mantenimento servizi pubblici e tanto altro.

La Council Tax è una tassa che varia in base a dove è locato il tuo immobile locato o di tua proprietà.

Per pagarla ed iscriversi è necessario iscriversi al Council del proprio comune in cui si vive.

Per esempio, il sito del Council di Oxford è il seguente –> Link qui.

Basta cercare su google Council + Città in cui si vive.

UTENZE DA PAGARE IN AFFITTO

Una volta trovata la casa da affittare, le utenze su cui registrarsi generalmente sono le seguenti:

  • Acqua
  • Elettricità
  • Internet

ACQUA

Per registrarsi all’acqua, generalmente una volta notificato il Council locale riceverai una lettera e una mail da THAMES WATER.

Dovrete registrarvi con loro e seguire i passaggi richiesti nella lettera, mail che riceverete per registrarvi obbligatoriamente e iniziare a pagare l’acqua.

Ci sono diverse opzioni di pagamento. Io per esempio pagavo l’acqua con rata semestrale.

ENERGIA

Riceverete probabilmente anche una mail / posta da SSE, uno dei provider di energia più comuni in Inghilterra.

Potete oppure registrarvi voi stessi al sito SSE.

In linea generale per scegliere o cambiare provider con il più economico e conveniente (vale anche nel caso del gas )potete utilizzare il sito GOCOMPARE e scegliere la soluzione più conveniente per voi.

INTERNET

Il miglior fornitore di Internet broadband in Inghilterra è la Virgin Media ad un modesto pagamento di circa 24 pound mensili.

VISTO

Dal 2021, dopo la Brexit, per lavorare in Inghilterra è necessario il visto.

In base a determinate categorie è possibile applicare ai seguenti visti:

  • Skilled worked VISA
  • Student VISA
  • Startup VISA
  • Temporary Work VISA

Per comprendere nel dettagio le varie tipologie di visto è possibile leggere questo articolo che ho scritto in precedenza –> Link qui (Sezione Visti).

vivere in inghilterra

COSTO DELLA VITA

Il costo della vita in Inghilterra è elevato, ma altrettanto possono essere gli stipendi di chi lavora in Inghilterra

Pensare al costo della vita, è davvero complesso, in quanto il costo della vita può essere drammaticamente diverso dipendentemente  a dove vivi e al tuo stipendio.

Se guadagni meno di 30 mila pound mensili, direi che, a meno sia bravissimo a risparmiare, non ti sarà possibile cenare spesso al pub.

Se invece sei uno Sviluppatore, Ingegnere, Medico che guadagna oltre i 50 – 60K, considerando anche la tassazione inferiore in Inghilterra, avrai un buono stile di vita.

Per aiutare a comprendere facciamo un paio di esempi:

Città Council Tax Gas e luce media alta annuale Acqua Affitto Benzina e mezzi Spesa Varie e imprevisti Totale
Londra zona 2 (3-4 persone) 150 150 50 1500 300 600 300 3050
Londra zona 2 (1 persona) 150 150 50 600 150 350 200 1650
Manchester(1 persona) 125 150 50 400 100 300 100 1125

Se vivi a Londra zona quasi centrale, le spese potrebbero cosi essere suddivise per una famiglia di 3-4 persone

Vivendo da solo in una stanza vicino al centro a londra ti bastano 1650.
Con 1200 pounds a Manchester, puoi vivere come nelle stesse condizioni di qualcuno che a Londra guadagna 3000 sterline al mese con una famiglia alle spalle.
Come vedi dipende da molti fattori.
trasferirsi in UK

ISCRIZIONE ALL’AIRE: PERCHE FARLO E COME

L’iscrizione all’ AIRE è necessaria per tutti coloro che vivono in Inghilterra, ma hanno la residenza in Italia.

Per evitare di pagare le tasse, anche in Italia, è necessari iscriversi all’AIRE entro 90 giorni dal trasferimento della residenza all’estero.

E’ necessario iscriversi tramite il portale –> FAST IT.

Vi basterà cliccare il bottone giù nella pagina e seguire le istruzioni illustrate.

VIVERE IN INGHILTERRA DOPO LA BREXIT: PRO E CONTRO

In realtà l’Inghilterra conserva gli stessi benefici nel vivere dopo la Brexit.

Tuttavia, coloro che non hanno chiesto il pre-settled status prima di settembre del 2021, necessitano di richiedere il Visto specifico alle vostre esigenze..

Di seguito vi illustro quelli che a mio parere sono i pro e contro di vivere in Inghilterra:

PRO

Lavorare in Inghilterra:

è molto facile trovare lavoro in Inghilterra rispetto all’Italia e per chi ha una educazione competitiva, può facilmente ottenere stipendi molto competitivi e benefits corposi.

Qualità della vita:

La qualità della vita in Inghilterra è molto elevata. Tutte le città sono piene di parchi e di verde, inquinamento quasi assente, servizi e trasporti molto efficienti, percorsi ciclabili pressochè dappertutto, gentilezza e ordine.

Vita notturna:

La vita notturna in Inghilterra è molto attiva e interessante.

Il venerdi e il sabato tutte le discoteche sono aperte e frequentate. Anche il mercoledi, di solito, ci sono pub e club a tema per studenti e universitari.

Avendo frequentato entrambe le realtà, inglese e italiana, l’Inghilterra è molto più divertente da questo punto di vista.

Benefit e sconti per chi ha bambini:

Chi lavora in Inghilterra ha spesso dei benefici lavorativi , come per esempio sconti sul cosiddetto childcare.

Io lavoravo per l’NHS, come infermiere e possedevo e i dipendenti avevano questo beneficio.

La burocrazia:

E’ in assoluto tra le più efficienti al mondo. Troppo bello notare ciò una volta trasferiti in Inghilterra.

Quando sono tornato in Italia, infatti, è stata dura riscoprire l’inefficienza della nostra.

Mentre in Italia facciamo 50 mila fotocopie di tutto, in Inghilterra i processi sono snelli e spesso gestibili totalmente online.

Aprire la mente:

Lavorare e vivere in un contesto internazionale, dove è possibile conoscere gente di diverse culture, ti aprirò la mente.

Ti farà tollerare, accettare e abbracciare diverse culture, pensieri, etnie.

In Italia, nonostante stiamo migliorando in questo, siamo un po’ lontani su questo fronte. Soprattutto nei paesini e villaggi più piccoli.

La gentilezza e il rispetto degli inglesi:

E’ sembrata personalmente, tra le più importanti in assoluto.

Networking:

Conoscere persone, e accedere ad eventi di lavoro, sociali, è davvero eccellente in Inghilterra.

Personalmente ne ho fatto parte a molti.

Alcuni esempi, sono eventi sociali dove ho conosciuto amici con cui a distanza di anni ho costruito una bellissima amicizia.

Ho seguito un evento sul disegno, e altri eventi di networking informatici, dove ho conosciuto molti esperti e imprenditori  che hanno aperto aziende tech interessanti e condiviso la loro esperienza.

Un altro esempio è stato un evento sociale con lo scopo di praticare l’Inglese e viceversa l’Italiano per gli stranieri.

La facilità di fare amicizia con gli stranieri:

Molti europei, asiatici e americani, lavorano come noi in Inghilterra e la necessità reciproca di fare amicizia in Inghilterra, rende molto facile e bello costruire bellissimi rapporti duraturi

Vita culturale:

Gli eventi culturali in Inghilterra sono molto seguiti,e la presenza di guide turistiche, percorsi guidati online, teatri, musicals e librerie, crea un esperienza culturale speciale per i locali e i turisti.

La natura:

Ogni città e paese è pieno di grandissimi parchi e di verde, che fà respirare un aria pulitissima. Eventi come il trekking e l’hiking sono comunissimi nella maggior parte di città e paesi in base alla presenza di montagne, colline e pianure.

I fiumi sono anche molto presenti ovunque.

La gente in estate fa il bagno nel fiume, mentre in Italia questo è un evento più unico che raro.

La metodologia e la qualità delle università:

Per esperienza personale, studiare in Inghilterra è il top.

CONTRO

Il costo della vita:

E’ molto alto. Ho spiegato un esempio di ciò nella sezione COSTO DELLA VITA di questo articolo.

La freddezza dei rapporti:

E’ difficile diventare amici degli inglesi. La differenza culturale nostra si sente.

In linea generale però, imparare bene la lingua inglese e la loro cultura facilità nel tempo questo processo.

Il consolato Italiano a Londra:

Per esperienza personale e di altri è abbastanza lento nel processare i documenti. Su facebook è presente un gruppo

Il clima:

E’ grigio, piovoso e soprattutto in inverno, molto buio per i nostri standard.

Il costo delle scuole e delle università: Anche se la qualità degli studi è il top, è molto alto e ciò rende il diritto allo studio, una possibilità non per tutti.

COME TROVARE CASA IN INGHILTERRA

Per trovare casa in affitto in Inghilterra ci sono 2 soluzioni di solito:

  1. l’agenzia di reclutamento, gestisce la possibilità di trovare un alloggio per il lavoratore
  2. La ricerca del lavoratore in autonomia sui siti più famosi: Rightmove, Zoopla, Spareroom

Nel primo caso l’agenzia si occupa di trovare la stanza o l’alloggio e di solito i prezzi sono anche abbastanza contenuti.

Nel secondo caso, spetterà a te di contattare il proprietari della casa e di ricercare i prezzi entro il budjet interessato.

I VANTAGGI DI VIVERE IN INGHILTERRA DAL PUNTO DI VISTA DELLE TASSE

In inghilterra le tasse sono più basse, rispetto all’italia.

Mentre in Inghilterra si paga circa il 20% di tasse entro i 50 mila pounds, In italia a parità di condizioni di paga il 35%.

Le tasse aumentano ulteriormente, in proporzione all’aumento dello stipendio.

COME REGISTRARE UN ATTIVITA IN INGHILTERRA

Aprire un attività in Inghilterra varia molto, in base alla tipologia di attività che si vuole creare.

Le categorie più comuni di attività da creare sono le seguenti:

  • Sole traders
  • Limited companies
  • Partnership

In realtà la procedura è online, molto semplice e veloce e potete semplicemente seguire le istruzioni passo passo da questo link.

I MIGLIORI NEGOZI DOVE FARE LA SPESA IN INGHILTERRA

I negozi più comuni e famosi dove fare la spesa sono Tesco, Waitrose, Iceland, Sainsbury’s, Lidl, Asda, Mark&Spencer.

In genere, per esperienza personale e raccontata da altri, Waitrose e Mark&Spencer, seppure più costosi in generale, ha prodotti di qualità superiore.

Tesco, Asda, Lidl e Sainsbury’s sono invece i più economici, con discreta qualità ma inferiore ai primi due menzionati.

DOVRE CREARE UN ACCOUNT BANCARIO IN INGHILTERRA

Puoi creare un account bancario in qualsiasi banca.

Le scelte più popolari per chi vive e lavora in Inghilterra sono HSBC UK, Barklays e LLoyds.

Tutte sono ottime dal punto di vista del supporto al cliente, in ogni circostanza, online e in sede.

Se invece vuoi la comodità di avere una banca online e non pagare commissioni, sui comuni pagamenti vi consiglio di richiedere online la Revolut card.

Ricordate che quando vi trasferirete, potrebbe esservi richiesto di stampare una copia dello statement bancario che servirà richiesto ai fini dei documenti necessari per procedere il contratto di affitto.

Tutte le sopra menzionate banche hanno la possibilità di fare questo.

IL NATIONAL INSURANCE NUMBER: COME OTTENERLO E POSSO LAVORARE IN INGHILTERRA SENZA?

Puoi applicare al NIN se vivi Inghilterra, hai il right to work in UK (visto, pre-settled status, settled status, cittadinanza inglese), e se lavori o hai un offerta di lavoro in Inghilterra.

Puoi applicare dal sito Gov.uk al seguente link, seguendo passo passo la guida in inglese e cliccando sul tast Apply nella pagina.

STUDIARE IN UK PRIMA E DOPO LA BREXIT

Studiare in Inghilterra è ancora un ottima scelta nel 2022 e oltre, in quanto le scuole sono tra le migliori al mondo e vi garantirà sicuramente lavoro in UK e in tutto il mondo.

Tuttavia, dopo la Brexit i costi per studiare sono aumentati ulteriormente.

Un esempio è la Oxford Brookes, che è una università a cui da cittadino inglese o con pre-settled status puoi studiare pagando 9200 pounds annuali. (Vedi BSc in Computer Science alla Brookes per esempio, sezione Tuition Fees)

Lo stesso percorsi di laurea oggi da International, ti costerà 15500 pounds annuali.

Studiare o meno in Inghilterra per europei ed internazionali dipenderà ancora di più dalle disponibilità economiche delle famiglie che possono permetterselo.

studiare in uk

DOVRO’ CAMBIARE LE MIA ABITUDINI ALIMENTARI IN INGHILTERRA

No, perchè in ogni città, nei supermercati e nei ristoranti troverai tantissime opzioni italiane. Puoi continuare a seguire una dieta italiana anche in Inghilterra.

In linea generale la qualità, non sarà al 100% come in Italia, ma molto simile. Stà tutto nelle vostre doti di cucina.

La pizza costa sicuramente di più, rispetto che in Italia, ma non di tantissimo.

Recentemente anche da noi i prezzi stanno lievitando, per cui anche da questo punto di vista, non noterete differenze drammatiche.

COME TROVARE LA PROPRIA ANIMA GEMELLA IN INGHILTERRA

In inghilterra, è comune trovare il/la proprio/a partner su applicazioni come Tinder e Match.com.

In Italia la gente punta nell’approccio diretto, mentre in Inghilterra le app funzionano molto meglio!

Anche su meetup.com, seppure non è un sito di incontri, vi permetterà di conoscere persone con le vostre stesse passioni lavorative e hobby.

Ve lo consiglio per incontrare soprattutto amici e partner di lavoro.

VIVERE IN INGHILERRA – COME MUOVERSI

I trasporti in Inghilterra sono molto efficienti. Non avrete difficoltà nel muovervi in qualsiasi parte dell’Inghilterra.

Ogni città/paese ha un sito o linea telefonica per chiamare Taxi, 24 ore su 24 (e sono anche molto più economici che qui in Italia).

I treni sono molto comodi, puliti ed efficienti, ma più costosi dei Pullman.

I pullman (bus in inglese), sono abbastanza economici e passano ogni 10 minuti, come minimo, in tutte le città dell’Inghilterra.

A Londra ci sono le Metrò. Anche queste sono abbastanza economiche per viaggi limitati.

Se vivete a Londra vi suggerisco di fare l’abbonamento mensile per risparmiare e muovervi liberamente dentro Londra.

CONCLUSIONE

Per pianificare di vivere in Inghilterra è importante trovare le informazioni necessarie per farlo.

Con questo articolo di blog, spero di aver fatto proprio questo.

L’obiettivo di questo articolo è infatti di diventare nel tempo la risorsa più completa con le informazioni necessarie per vivere in Inghilterra.

Avete bisogno di aiuto per la creazione di CV e Cover Letter lavorativi in Inglese, di consulenza lavorativa e career coaching?

Vi raccomando di dare un occhiata ai nostri servizi, offerti nella sezione Servizi di questo blog.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Come diventare professore di educazione fisica – Guida semplice e pratica!

Come diventare professore di educazione fisica – Guida semplice e pratica!

INTRODUZIONE

In questo articolo, vi parlerò di come diventare un professore di educazione fisica.

Nonostante può sembrare ai ragazzi che sia una professione molto bella, gli studi necessari per raggiungere l’obiettivo di impiego sono abbastanza sfidanti.

Andiamo subito nel dettaglio rispondendo ad alcuni topic:

come diventare professore di educazione fisica

COSA FA UN PROFESSORE DI EDUCAZIONE FISICA

Il professore di educazione fisica è appunto un insegnante che educa gli studenti alle attività motorie e sportive nelle scuole elementarimediesuperiori e alle università.

Insegna attività di gruppo e individuali allo scopo del raggiungimento e perseguimento della salute e benessere fisico.

Lo scopo di questa attività è il proseguimento delle attività motorie durante la vita di una persona e l’insegnamento dell’etica sportiva.

COME DIVENTARE PROFESSORE DI EDUCAZIONE FISICA

Nel passato, per diventare professore di educazione fisica era necessario diplomarsi alla scuola superiore per l’educazione fisica (ISEF).

Con la legge statale 18 giugno 2002, n. 136, il diploma è diventato equipollente ad una laurea triennale in Scienze motorie delle attività sportive.

Oggi, è necessaria una laurea triennale in Scienze motorie e la persecuzione di 24 CFU (crediti) in materie psico-pedagogiche per insegnare nelle scuole primarie o secondarie.

Una volta terminata la laurea è possibile partecipare ai concorsi che vi permetteranno di entrare nelle cosiddette graduatorie.

 

GLI SBOCCHI LAVORATIVI DI UN LAUREATO IN SCIENZE MOTORIE

Un laureato in scienze motorie può:

  • Direzione tecnica delle attività sportive.
  • Lavorare come personal trainer / preparatore atletico / allenatore tecnico di persone con disabilità e no.
  • Insegnare alle scuole primarie, secondarie a all’università.
  • lavorare nei villaggi turistici

COSA POSSO FARE DOPO LA LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE MOTORIE

Dopo la laurea in Scienze motorie, le strade da percorrere in realtà sono molteplici in base al settore delle attività sportive in cui ci si vuole lavorare.

Il percorso di laurea specialistica attualmente disponibili sono i seguenti:

  1. Scienze delle attività motorie preventive e adattative.
  2. Management delle attività motorie e sportive
  3. Scienze e tecniche dello sport

E’ possibile tuttavia scegliere di proseguire con Master specialistici nell’area interessata.

Questi possono essere molteplici.

Alcuni percorsi di laurea sono eseguiti da università pubbliche, altre private con l’opzione di studiare e seguire le lezioni flessibilmente.

Per esempio UnicusanoUnipegasoUnitelematiche

come diventare professore di educazione fisica

LE SOFT SKILL CHE DEVE AVERE

Per essere un buon professore di educazione fisica e svolgere le professioni relative alla laurea in Scienze motorie, occorre un’ottima capacità di comunicare concetti difficili semplicemente.

Se lavori nelle scuole primarie e secondarie, un buon livello di conoscenza della psico-pedagogica ti aiuterà a gestire meglio i bambini e i ragazzi nelle scuole.

Un’altra caratteristica che aiuta molto è avere una piacevole personalità.

In inglese la chiamano likability, ovvero una personalità che piace ai tuoi clienti e colleghi.

Per quanto riguarda il resto è fondamentale avere profonde conoscenze tecniche, ottenute all’università, soprattutto in un settore competitivo come questo.

QUANTO GUADAGNA IN ITALIA

In italia, i guadagni di un laureato in Scienze motorie variano in base:

  • Alla professione svolta
  • Se lavori a nord o a sud Italia
  • all’esperienza lavorativa che ci si possiede

In generale un professore di educazione fisica guadagna in media circa 1500 euro mensili.

Un personal trainer potrebbe guadagnare cifre più alte soprattutto in città grandi come Roma, Milano, Torino, Firenze se promuove bene la propria persona.

I guadagni in questo caso dipendono dalle capacità individuali di sapersi promuovere e trovare nuovi clienti.

Un preparatore atletico di squadre di calcio importanti possono guadagnare cifre molto più alte. Tuttavia, è molto competitivo entrare in questi team ma non impossibile se hai ottime esperienze lavorative.

come diventare professore di educazione fisica

QUANTO GUADAGNA ALL’ESTERO

All’estero un professore di educazione fisica può guadagnare molto più rispetto all’Italia.

In Svizzera, per esempio, i guadagni superano i 5000 euro mensili.

Anche in Finlandia e Norvegia un professore può guadagnare oltre i 3500 euro mensili.

È importante notare anche che in alcuni stati la domanda di lavoro può essere anche molto più alta rispetto che in Italia.

Questo è importante per i neolaureati, come opportunità di fare prime esperienze e soprattutto un’esperienza internazionale che è molto valorosa qui in Italia.

CONCLUSIONE

In questo articolo, vi ho descritto cosa fa e come diventare un professore di educazione fisica.

Vi ho anche spiegato gli sbocchi che vi garantisce una laurea in scienze motorie.

Inoltre, copriamo alcuni argomenti circa quanto può guadagnare un professionista in Italia e all’estero.

Se sei un laureato in scienze motorie o un professore di educazione fisica, sarebbe utile sapere la vostra opinione e la vostra esperienza lavorativa, per condividerla con noi!

Avete bisogno di aiuto per la creazione di CV e Cover Letter lavorativi in Inglese, di consulenza lavorativa e career coaching?

Vi raccomando di dare un occhiata ai nostri servizi, offerti nella sezione Servizi di questo blog.

ARTICOLI CORRELATI

COME DIVENTARE UN:

FISIOTERAPISTA

INFORMATICO

INFERMIERE

BLOGGER

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Come diventare Fisioterapista – La guida pratica

Come diventare Fisioterapista – La guida pratica

INTRODUZIONE

In questo articolo, vi spiegherò come diventare fisioterapista e inoltre vi spiegherò tutto ciò che è necessario sapere su questa professione e sui relativi sbocchi.

La scelta di questa professione è spesso molto competitiva, in vista del fatto che è necessario superare i test di ammissione per avere la possibilità di studiare questo indirizzo.

Nonostante, chi proviene da licei, ha spesso un vantaggio nel performare bene in questi test, tutti hanno la potenzialità di entrare, preparandosi a questi testi di ammissione.

Spesso le università, preparano dei corsi estivi, per gli studenti che hanno appena finito di studiare alle scuole superiori.

In altri casi, molti altri studenti, decidono di comprare i libri per prepararsi a studiare in completa autonomia.

come diventare fisioterapista

LE SOFT SKILLS DI UN FISIOTERAPISTA

E’ una figura che spesso comunica con famiglie, infermieri e medici ,quindi richiede ottime doti di comunicazione, empatia, lavoro in team e gestione dei conflitti.

Comunicazione

Il fisioterapista comunica spesso con la famiglia del paziente, con altri infermieri e con i medici, i risultati dei progressi del paziente.

Avere un carattere amichevole, interpersonale, disponibile e comunicativo è molto importante in questo mestiere

Empatia

Ogni paziente ha uno stato di salute che varia, anche di molto.

I pazienti per esempio, che non possono essere movimentati dopo un operazione, vanno poi motivati ed è necessario che il professionista sia empatetico nell’approccio con gli stessi.

Va anche considerato come molti pazienti che si gestiscono, potrebbero avere dei problemi mentali che rendono più complicato il raggiungimento di alcuni obiettivi.

L’empatia è la chiave per raggiungere questi obiettivi.

Lavoro in Team

Un fisioterapista, lavora come parte di un team e i risultati del proprio lavoro dipendono dal lavoro interdipendente di diversi professionisti.

In generale, un ottima capacità di collaborare con altri membri del team interdisciplinare è fondamentale.

Gestione dei conflitti

Nonostante un fisioterapista, lavora nel massimo delle proprie possibilità, ci possono essere situazioni di conflitto che possono avvenire con pazienti, familiari e altri membri del team interdisciplinare.

Mantenere calma e la capacità di agire nel risolvimento degli stessi senza che possano peggiorare, è forse una delle qualità più importanti per un fisioterapista.

come diventare fisioterapista

COSA FA IL FISIOTERAPISTA

Il fisioterapista, secondo il ministero della salute, è un operatore sanitario, che in possesso del diploma di laurea può svolgere attività di prevenzione, cura e riabilitazione dell’apparato locomotore.

Le mansioni svolte da un fisioterapista variano, in base a dove viene svolto il suo lavoro.

Negli ospedali per esempio, il suo lavoro è spesso incentrato nella cura e riabilitazione dell’apparato locomotore.

E’ una figura fondamentale sia durante che dopo, il ricovero di un paziente che non sia autonomo.

Spesso il fisioterapista è fondamentale dopo l’esecuzione di interventi operatori per il recupero parziale o totale delle funzioni locomotorie di un paziente.

Qualora necessario, il fisioterapista sarà messo a disposizione dei pazienti che lo necessiteranno.

SBOCCHI PROFESSIONALI

In via generale un fisioterapista può lavorare nel settore sportivo, in Ospedali, RSA, case d cura, centri per disabili, in ricerca, palestre a in via totalmente autonoma.

Un fisioterapista può anche lavorare come fisioterapista di grandi team sportivi.

come diventare fisioterapista

EDUCAZIONE NECESSARIA PER DIVENTARE UN FISIOTERAPISTA

Per diventare un fisioterapista è necessaria la laurea triennale in fisioterapia, previo superamento dei testi di ammissione.

Una parte degli studi verte sulla teoria con lo studio di materia come l’anatomia, biomeccanica, biochimica, etc, e un altra parte teorica con lo svolgimento del tirocinio.

Il tirocinio ha lo scopo di insegnare il mestiere del fisioterapista e viene svolto in strutture pubbliche o private, convenzionante con l’università di riferimento.

E’ importante sapere che in generale la laurea in Fisioterapia, prevede una presenza minima del 70% di tutte le lezioni teoriche e pratiche.

Inoltre, con l’esito positivo dell’esame di abilitazione (ultimo esame del corso di laurea triennale) il professionista potrà iscriversi all’albo dei fisioterapisti.

Lo stesso vale per tutte le professioni mediche e sanitarie.

COME FARE CARRIERA DOPO LA LAUREA IN FISIOTERAPIA?

In Italia il lavoro di fisioterapista, che da sicuramente ottime soddisfazioni, non è però categorizzato con fasce distinte di stipendio.

Tuttavia un fisioterapista, che svolge la professione in maniera totalmente autonoma, oppure lavorando con grosse realtà sportive, palestre, può guadagnare anche molto di più rispetto a chi lavora in generale nel pubblico e nel privato come dipendente.

QUANTO GUADAGNA UN FISIOTERTAPISTA IN ITALIA

In Italia, un fisioterapista guadagna una RAL di circa 30 mila euro.

Questo stipendio varia molto in base al fatto di lavorare da autonomo, in ospedali o in palestre, centri sportivi.

Inoltre gli stipendi sono più alti al nord e sono più bassi al sud Italia.

IL MESTIERE DEL FISIOTERAPISTA ALL’ESTERO

Purtroppo, il mestiere del fisioterapista, è molto più soddisfacente all’estero, dove gli stipendi sono più alti e si può fare carriera, arrivando a guadagnare cifre molto interessanti anche lavorando nel settore pubblico.

In Inghilterra, per esempio, un fisioterapista può superare benissimo i guadagni di 50 mila pounds annuali, dopo qualche anno di esperienza.

OCCUPAZIONE DOPO LA LAUREA IN FISIOTERAPIA

I fisioterapisti sono molto richiesti nelle strutture pubbliche e private. Tuttavia, c’è molta competizione per chi svolge la professione in maniera autonoma.

Un pò di difficoltà, emerge quando un fisioterapista ricerca il suo primo impiego nel privato.

Negli ospedali pubblici è necessario vincere un concorso per lavorarci a tempo indeterminato, oppure svolgere la professione a tempo determinato da oltre 3 anni, purchè si trasformi in contratto a tempo indeterminato.

Con qualche anno di esperienza, invece, diventa molto più facile per un fisioterapia di trovare lavoro nel privato.

Da autonomo, è un ambiente molto competitivo, tuttavia, con buone doti interpersonali, comunicativa e un po’ di conoscenze di strumenti di promozione della propria attività è possibile far girare il proprio nome all’interno della comunita di riferimento.

LA MIA ESPERIENZA DI LAVORO CON I FISIOTERAPISTI

Quando ho lavorato come infermiere, per oltre 3 anni in Inghilterra, ho avuto l’onore di collaborare con i fisioterapisti nel raggiungimento del benessere del paziente.

Il sistema sanitario inglese è organizzato molto diversamente rispetto all’Italia.

Quando avevamo in carica determinati pazienti, e ci si faceva il passaggio di consegne ai nuovi infermieri, lo stato di dimissioni di un pazienti dipendeva appunto dall’opinione dell’infermiere, del fisioterapista e del medico.

Dopo aver tutti dichiarato lo stato di dimissione secondo il proprio parere, il paziente poteva essere appunto organizzato per essere dimesso dall’ospedale.

La comunicazione tra infermieri (anche la famiglia in alcuni casi),fisioterapisti, e dottori era fondamentale al completamento della riabilitazione del paziente.

Il fisioterapista aveva la propria lista di pazienti da vedere e riabilitare e la mobilitazione del paziente dipendeva molto dal loro parere.

Un paziente che inizialmente era immobile dopo un operazione, raggiungeva obiettivi stabiliti con il fisioterapista, fino a diventare completamente indipendenti nel corso delle cure.

Queste informazioni venivano tempestivamente comunicate tra l’infermiere e il fisioterapista e viceversa.

Il multidisciplinary team , veniva chiamato in inglese e rappresenta il gruppo interdisciplinare concorrente al raggiungimento di obiettivi di benessere e cura del paziente.

CONCLUSIONE

In questo articolo vi ho spiegato cosa fa un fisioterapista e come diventarne uno.

Abbiamo visto quanto gli sbocchi di un fisioterapista e quanto guadagna in Italia e all’estero.

Infine vi ho spiegato un po’ la mia esperienza nel lavorare con loro, negli ospedali quando ero un infermiere.

Spero questo articolo possa contribuire per comprendere meglio come diventare un fisioterapista.

Avete bisogno di aiuto per la creazione di CV e Cover Letter lavorativi in Inglese, di consulenza lavorativa e career coaching?

Vi raccomando di dare un occhiata ai nostri servizi, offerti nella sezione Servizi di questo blog.

ARTICOLI CORRELATI

COME DIVENTARE UN:

INFORMATICO

INFERMIERE

BLOGGER

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail