andare a vivere all'estero

In questo articolo vi parlerò di come prepararsi a sopravvivere andare a vivere all’estero.

Voglio raccogliere una guida esaustiva per noi Italiani e anche darvi un contesto maggiore grazie alla mia esperienza quinquennale in cui ho vissuto all’estero.

La paura di affrontare il pensiero di sopravvivere per vivere all’estero è comune a tutti coloro che stanno pensando o si trasferiranno all’estero per studio, lavoro o per vivere in un contesto diverso.

I problemi che sono sorti a me in prima persona, prima di partire per vivere all’estero sono di solito i seguenti:

Cosa portare con me in valigia?

Quanti soldi portare per sopravvivere il primo mese all’estero, in attesa del pagamento del primo stipendio?

Quali documenti portare e come gestire la documenti prima e dopo essere partiti all’estero?

Come fare amicizia all’estero?

Quali sono le più grandi sfide di andare a vivere all’estero?

I migliori consigli su come adattarsi ad una nuova cultura?

Qui di seguito, cercherò di rispondere in maniera concisa e sintetica a tutte le domande qui sopra.

COSA PORTARE CON ME IN VALIGIA PER ANDARE A VIVERE ALL’ESTERO?

andare a vivere all'estero

Sapere cosa portare in valigia con sé, dipende dal luogo in cui ti stai trasferendo. Se vi trasferite in una casa in affitto, in una stanza di una casa, il consiglio generale è di portare solo le cose più indispensabili.

Prima di tutto, perché non sarebbe altrimenti facile viaggiare con troppe valigie se si è da soli.

Un altro motivo per cui essere minimalisti in questo contesto è perché, nel momento dovreste muovervi da un appartamento ad un altro, non sarebbe facile gestire il trasferimento delle tue cose, soprattutto se sono aumentate nel corso del tempo.

E’ successo, personalmente di muovermi 8 volte di casa (decisamente tante) e quando possedevo più oggetti è stato davvero complicato.

L’avere amici che, in questa situazione mi hanno aiutato , è stato decisamente un supporto importante.

In linea generale è consigliabile portare i vestiti, documenti essenziali. Tenete conto che potrete benissimo comprare una volta all’estero le altre cose che vi potrebbero servire

Se leggete libri, sarà meglio acquisire l’abitudine di leggere tramite kindle e non possedere copie fisiche, oppure utilizzare Audible per ascoltare libri in formato audio.

QUANTI SOLDI PORTARE PER SOPRAVVIVERE IL PRIMO MESE ALL’ESTERO, IN ATTESA DEL PAGAMENTO DEL PRIMO STIPENDIO?

Dipende.. Dallo stato in cui vi trasferite, delle condizioni contrattuali dove lavorerete, se vi trasferite in una grande città, dal costo della vita nel paese dove vi trasferite e da molti altri fattori.

Un consiglio, sarebbe di informarvi sul costo della vita nello stato di trasferimento.

In Inghilterra, per esempio, l’affitto di una stanza vicino al centro costerà minimo 1300 pounds al mese, a cui aggiungere la council tax, il cibo, luce, gas, acqua ed eventuali altre spese.

Non è possibile quantificare esattamente quanto dovreste portare con voi il primo mese, ma è facile stimarlo conoscendo le possibili spese che si affrontano eventualmente il primo mese.

E’ possibile inoltre ridurre strategicamente le spese mangiando meno, utilizzando meno riscaldamento, effettuando meno spese in generale, ma ciò dipende da caso in caso.

QUALI DOCUMENTI PORTARE E COME GESTIRLI PER ANDARE A VIVERE ALL’ESTERO?

vivere all'estero

Innanzitutto, il passaporto, il documento di identità, il contratto di locazione firmato dell’alloggio che affitterai, il contratto eventuale di lavoro, ticket aereo, il tuo account bancario, oppure i soldi in contanti per affrontare il primo periodo di approdo all’estero.

Una volta arrivati all’estero in base a dove arriverete dovrete informarvi dei documenti necessari nel paese di arrivo.

In Inghilterra, infatti per lavorare è necessario, una volta ottenuto una posizione lavorativa, residenza e account bancario, richiedere il National Insurance Number, per poter continuare a lavorare.

Dopo la Brexit ci vuole anche un Working o Travel Visa, etc.

E’ importante documentarsi in anticipo. Ci sono, quasi in tutte le citta del mondo, comunità online di italiani nella città.

Infatti, è possibile iscriversi a questi gruppi Facebook (dove vivevo e lavoravo io, seguivo e facevo domande nel gruppo Facebook “Italiani a Oxford”).

COME FARE AMICIZIA ALL’ESTERO?

amicizie all'estero

In realtà è abbastanza facile. Gli italiani tendono facilmente a formare comunità all’estero. E’ possibile incontrare di persona e frequentemente, molti italiani in tutti i paesi sviluppati del mondo.

Grazie ai social media  e a Facebook, è inoltre possibile trovare gruppi di italiani nella città o nel paese, dove vi siete trasferiti

Essere timidi e non socievoli non aiuta, quando ci si trasferisce all’estero.

Ma se sei socievole, oppure propenso ai rapporti sociali, con un minimo di proattività potrai conoscere molti nuovi amici all’estero, sia sui social media, che di persona, che sul posto di lavoro.

Anche trovare un partner, grazie ai social media, focalizzati al trovare a questo scopo, rende il fatto di conoscere nuove persone semplicissimo.

Bisogna essere sicuramente intraprendenti, coscienti e prendere iniziativa.

A volte il lavoro potrà portare via molte delle tue energie, ma con un pò di pianificazione e strategia, si può ambire a mantenere anche un buon bilancio vita / lavoro.

QUALI SONO LE MAGGIORI SFIDE NELL’ ANDARE A VIVERE ALL’ESTERO?

andare a vivere all'estero

Le maggiori sfide sono di diversa natura.

In base a dove decidete di vivere, il clima potrebbe essere anche molto diverso da quello a cui siamo abituati.

La durata delle ore di giorno e notte possono altrettanto variare.

In Svezia per esempio, le giornate durano molto meno in inverno, rispetto all’Italia.

Le temperature sono possono altrettanto essere differenti.

Cosi come la quantità di sole, luminosità, qualità della luce, indispensabile per la nostra salute di tutti i giorni.

Nonostante sarà possibile comunicare in videochiamata con i nostri familiari, sentiremo moltissimo la loro mancanza.

Diciamocelo chiaro, la maggior parte di coloro che si trasferiscono all’estero visiteranno la propria famiglia in italia in media 2-3 volte l’anno.

Con questo voglio dire che in alcune circostanze e nel tempo, potremmo dover visitarli anche una volta all’anno o ogni secondo anno.

Vedere invecchiare i propri genitori, nipoti per cui non possiamo essere presenti costantemente potrebbe portarvi un senso di nostalgia.

La ripercussione alimentare, potrebbe pure essere abbastanza forte.

Nella mia esperienza personale, avendo vissuto per 5 anni in Inghilterra, ho sofferto molto la differenza alimentare rispetto all’Italia.

Il cibo di qualità costa di più e i dolci costano meno…

Svolgere una dieta vegetale è difficile considerando i prezzi e la bassa qualità dei prodotti (che non hanno lo stesso sapore, della nostra frutta e verdura in Italia).

La vita culturale, sarà sicuramente molto diversa.

In base al vostro carattere, in maniera soggettiva, potreste ritrovarvi a trovarvi peggio o addirittura meglio se più affini alla cultura del posto.

La difficoltà di molto potrebbe essere a livello sociale.

Fare amicizia, seppure semplice grazie ai social media, richiede di non essere timidi ed essere proattivi per ricercarle e coltivarle.

Mentre alcuni potrebbero sentirsi soli all’estero, altri potrebbero anche avere maggiori opportunità di conoscere tanta nuova gente.

I MIGLIORI CONSIGLI SU COME ADATTARSI AD UNA NUOVA CULTURA?

andare a vivere all'estero

La necessità di avere una mentalità prona al volersi integrare ed esplorare le differenze culturali, rispetto alle proprie.

E’ importante, voler fare amicizia con i cittadini del paese dove andate e comunicare il più possibile.

E’ importante comprendere e accettare le differenze, senza giudicare.

Bisogna integrarsi socialmente e imparare la cultura del posto.

Essere più aperto di veduta e abbracciare la diversità.

Eliminare i pregiudizi.

Tutto qua!

CONCLUSIONE

Spero che questo articolo possa essere d’aiuto per sopravvivere all’estero.

Sono curioso di conoscere le vostre esperienze.

Cosa aggiungereste a quello che ho discusso in questo articolo?

Condividete questo articolo e commentate in molti!

ARTICOLI CORRELATI

Top 5 lavori dipendenti più pagati in Europa 2022
Come scegliere la top città dove vivere all’estero
Fare amicizia all’estero; La mia esperienza e consigli
Qualità di vita in Inghilterra rispetto all’Italia nel 2021

 

 

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail